UniversONline.it

Prevenzione tumori e aspirina - L'acido acetilsalicilico, che è alla base di diversi farmaci (Aspirina C, Cardioaspirina, Aspirinetta, ecc.), potrebbe essere utile anche nella prevenzione...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Prevenzione tumori e aspirina

Prevenzione tumori e aspirina

L'acido acetilsalicilico, che è alla base di diversi farmaci (Aspirina C, Cardioaspirina, Aspirinetta, ecc.), potrebbe essere utile anche nella prevenzione dei tumori. L'aspirina è un rimedio contro l'infiammazione, la febbre e il dolore, la cardioaspirina viene prescritta dal cardiologo a quelle persone che hanno un rischio effettivo di trombi (coaguli di sangue) mentre l'aspirinetta si usa per i disturbi reumatici. Un solo farmaco anti infiammatorio che, con alcune varianti nel modo di somministrazione, è utile in diverse patologie. Già da tempo si stanno studiando le potenzialità dell'aspirina nella terapia contro i tumori. I risultati sono talmente promettenti che anche gli esperti della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) sono convinti che nei prossimi anni questo farmaco potrebbe essere un'efficace arma di prevenzione per alcune forme di tumore.

Inizialmente si era rilevato un miglioramento della prognosi in quei pazienti con tumore del colon-retto ai quali era stata prescritta l'aspirina per precedenti eventi cardiovascolari. Gli ultimi dati scientifici estendono però i benefici anche ad altri tipi di tumori. I risultati di una meta-analisi pubblicata su Lancet, che ha esaminato i dati di ben 23.535 pazienti con un tumore, avevano evidenziato come la dose di aspirina utilizzata per prevenire eventi cardiovascolari contribuiva a migliorare le aspettative di vita. Nei pazienti che assumevano aspirina è stata registrata una riduzione della mortalità per tumori del 34 per cento dopo 5 anni e del 20 per cento dopo 20 anni.

Essendo l'aspirina un potente antinfiammatorio potrebbe essere adoperato anche nella chemioprevenzione di quelle forme di cancro che iniziano a svilupparsi da un'infiammazione cronica. Claudio Cricelli, presidente della SIMG, evidenzia però che attualmente non è ancora possibile prescrivere l'aspirinetta per una terapia anti cancro; bisognerà prima aspettare i risultati di alcuni studi che stanno valutando, con maggior precisione, benefici e rischi di una terapia preventiva con questo medicinale. C'è però un aspetto che i medici possono già tenere in considerazione: quando si decide di somministrare l'aspirina a basse dosi nei pazienti con patologie cardiovascolari, bisogna considerare fra i vantaggi anche gli effetti positivi che questo medicinale ha in termini di riduzione della mortalità per cancro.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook