UniversONline.it

Viagra online senza ricetta - Acquistare Viagra online senza ricetta espone a un duplice pericolo: rischio di ricevere un farmaco contraffatto e mancata valutazione del medico

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Viagra online senza ricetta

Farmaci online senza ricetta

Acquistare Viagra online senza ricetta espone a un duplice pericolo: oltre a correre il rischio di ricevere un farmaco contraffatto potenzialmente dannoso per la salute, la mancata valutazione del medico può, in alcuni casi, rendere addirittura mortale l'assunzione di questo tipo di farmaci. Ben l'80 per cento dei farmaci contro la disfunzione erettile (Viagra, Cialis, Levitra, ecc.) acquistabili online sono contraffatti, medicinali che in alcuni casi semplicemente non funzionano ma in altri casi sono molto pericolosi. Per arginare il problema della contraffazione del Viagra, la Pfizer ha deciso di commercializzare il farmaco direttamente sul suo sito.

Victor Clavelli, direttore della Primary Care Bussiness Unit della Pfizer, spiega che in base a delle indagini, condotte sulle false pillole blu vendute attraverso delle farmacie online non certificate, si è rilevato che le imitazioni del Viagra in alcuni casi contengono solo una minima traccia del principio attivo, talmente irrisoria da non avere alcun effetto sulla disfunzione erettile. Questo non è però uno degli aspetti più preoccupanti, in molti casi i farmaci contraffatti contengono delle sostanze nocive per l'uomo come ad esempio pesticidi e inchiostro.

La Pfizer, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti, venderà il Viagra online attraverso un sito ufficiale (viagra.com) in collaborazione con la catena CVS/pharmacy. Per quanto riguarda il nostro Paese, l'unico modo per essere tutelati sull'acquisto di farmaci quali Viagra, Cialis, Levitra, ecc, è quello di acquistarli in farmacia. In Italia non è possibile acquistare il Viagra, e altri farmaci di questo tipo, senza ricetta. Anche se attraverso Internet si possono raggiungere siti di farmacie autorizzate che rispettano le norme vigenti in un determinato stato, come per esempio l'Inghilterra, queste non possono comunque fare spedizioni di farmaci in Italia, almeno in maniera legale.

Il Viagra può essere venduto solo dietro presentazione di ricetta medica non ripetibile, una tipo di ricetta fatta per quei medicinali più "pericolosi". Dovendo essere rinnovata ogni volta, implica che il paziente si rechi dal medico al fine di rivalutare l'effettiva necessità del farmaco in relazione alle condizioni del paziente. Lo stato cardiovascolare del paziente deve essere valutato con attenzione prima di iniziare la cura, tale condizione potrebbe variare nel tempo e per questo motivo è importante una visita di controllo prima di una nuova prescrizione. Il Viagra deve poi essere prescritto con cautela a quei pazienti che hanno avuto recenti e seri disturbi cardiovascolari, ictus e grave ipotensione (pressione bassa). La ricetta per il Viagra deve riportare intestazione del medico, il Codice Fiscale del paziente e non più il Nome /Cognome nei casi specifici per la riservatezza dei dati personali, data di redazione e firma del medico; se non si acquista il farmaco entro 30 giorni dalla prescrizione la ricetta non è più valida.

Legislatura sull'acquisto di farmaci online

Attualmente in Italia ci sono una serie di disposizioni di leggi che impongono la vendita di farmaci (qualsiasi farmaco) soltanto alla presenza fisica di un farmacista. Anche se ci sono dei vuoti legislativi e alcune persone sostengono che la normativa specifica vieta la vendita ma non l'acquisto, in Italia comprare farmaci online è ancora vietato (per chi lo fa, però, non sono previste sanzioni).

I cittadini italiani non possono acquistare alcun farmaco da siti stranieri, non solo quelli extracomunitari ma anche quelli intracomunitari. La normativa vigente nel nostro Paese consente l'acquisto di farmaci esclusivamente dai canali attualmente autorizzati: le farmacie, i corner farmaceutici e le parafarmacie. Per quanto riguarda la normativa nazionale si fa principalmente riferimento al D.lgs 219/2006 mentre per quanto riguarda la normativa comunitaria bisogna far riferimento alla Direttiva 2011/24/Ue del Parlamento Europeo.

La nuova direttiva europea consentirà ai cittadini di curarsi liberamente anche in Stati diversi da quello di residenza. Per garantire ai cittadini un'ulteriore protezione della salute le persone che necessitano di particolari cure potranno richiedere, tramite il proprio Paese di residenza, assistenza sanitaria a un qualunque Stato membro dell'Unione europea. Una volta raggiunto il Paese di cura, cioè il luogo in cui si riceveranno i trattamenti, i pazienti avranno diritto ad assumere i medicinali autorizzati dallo Stato "ospitante". Anche se gli stessi farmaci non risultino autorizzati nello Stato di residenza del paziente. Ciò a patto che il medicinale sia essenziale alle cure.

Per quanto riguarda invece l'acquisto di farmaci via internet provenienti da Paesi dell'Ue diversi da quello di residenza, la direttiva europea riconosce ampio margine ai singoli Stati. Ciascun Paese dell'Unione potrà decidere, attraverso proprie leggi nazionali, la regolamentazione più adeguata. In linea di massima le attuali leggi europee che regolamentano le farmacie online vietano gli ordini per corrispondenza di medicinali soggetti a prescrizione medica. L'Italia è uno di quei Paesi che vieta l'acquisto di farmaci non solo dalle farmacie online all'estero ma anche da quelle fisiche presenti negli altri paesi della comunità europea.

In alcuni casi esiste comunque anche in Italia la possibilità di acquistare farmaci dall'estero, questa possibilità è però rigorosamente regolamentata dal DM 11 febbraio 1997 e s.m.i. E' bene precisare che questa procedura viene seguita dal medico curante laddove il farmaco non sia autorizzato o commercializzato sul mercato italiano ma regolare in un altro paese estero, sarà lui a richiedere l'autorizzazione al Ministero della Salute per l'importazione in Italia. Il quantitativo non potrà comunque essere superiore a quello necessario per una terapia di 90 giorni.

Un'altro aspetto controverso di alcune farmacie online presenti in altri stati dell'Unione europea è la possibilità di offrire un servizio di prescrizione medica a distanza. In Inghilterra, per esempio, esiste la possibilità di rilasciare una ricetta medica per determinati farmaci mediate la compilazione di un form, una pratica che in Italia non è permessa perché non tutelerebbe la salute del paziente. Prima di prescrivere la pillola, ad esempio, bisogna effettuare una serie di analisi per valutare quale dosaggio è meglio tollerato dalla paziente. Anche in caso di disfunzione erettile determinati farmaci, come ad esempio il viagra, non possono essere prescritti a distanza, questo perché potrebbe essere un campanello d'allarme che deve spingere ad approfondimenti diagnostici, specialmente cardiologici.

Se bastasse la compilazione di un modulo per fare una diagnosi, senza delle analisi mediche, potremo tutti fare a meno dei medici. Un software potrebbe benissimo sostituirebbe il loro posto e in base a quello che noi gli diciamo, magari anche "mentendo", darebbe il responso che più ci piace, ma non per forza migliore per la nostra salute. In caso di disfunzione erettile il medico di base non prescrive dei medicinali se prima non esamina almeno i risultati delle analisi del sangue, inoltre, quelli più scrupolosi, per evitare brutte ed improvvise sorprese consigliano anche una visita dal cardiologo. Ricordatevi quindi che la prescrizione di un medicinale presuppone che il medico abbia visitato il paziente e esaminato eventuali analisi, questo non può essere fatto a distanza. La legge italiana permette la prescrizione di un medicinale senza la visita di persone del medico solo in quei casi dove il professionista conosce il paziente ed è a conoscenza del tipo di patologia da cui è affetto (ad esempio, una malattia cronica).

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook