UniversONline.it

Effetti collaterali di alcuni antibiotici (distacco della retina) - Alcuni antibiotici della famiglia di sintesi dei fluorochinoloni (che includono farmaci come la ciprofloxacina e la levofloxacina) sembrerebbero favorire il distacco di retina

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Effetti collaterali di alcuni antibiotici (distacco della retina)

Effetti collaterali di alcuni antibiotici

Alcuni antibiotici della famiglia di sintesi dei fluorochinoloni (che includono farmaci come la ciprofloxacina e la levofloxacina) sembrerebbero favorire il distacco di retina. Questa classe di antibiotici, utilizzata nel trattamento e profilassi delle infezioni oculari, sono stati esaminati nel corso di uno studio coordinato dal ricercatore Mahyar Etminan del Child and Family Research Institute of British Columbia (Vancouver, Canada). I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulle pagine del Journal of American Medical Association (JAMA, Oral Fluoroquinolones and the Risk of Retinal Detachment - Aprile 2012).

Le conclusioni degli studiosi sono frutto di un'indagine, condotta tra il 2000 e il 2007, che ha coinvolto complessivamente quasi un milione di pazienti, per la precisione 989 591 persone. Sul totale, a 4384 pazienti (con un'età media di 61 anni) è stato diagnosticato un distacco di retina.

Analizzando nel dettaglio i dati dei pazienti che hanno subito un distacco di retina si è scoperto che un paziente su trenta ha utilizzato un antibiotico della famiglia dei fluorochinoloni, in particolar modo la ciprofloxacina.

Mahyar Etminan spiega che da indagini precedenti si è scoperto che questa classe di farmaci è tossica per il tessuto connettivo della cartilagine, altri studi avevano inoltre messo in relazione i fluorochinoloni con dei danni ai tendini della spalla. I nuovi risultati allungano la lista degli effetti collaterali di questa classe di antibiotici in quanto in particolari soggetti potrebbero favorire il distacco della retina che inizia con la comparsa di linee o punti sull'occhio ma può arrivare a causare cecità permanente se non è trattato chirurgicamente in pochi giorni.

Altri antibiotici, come per esempio quelli della classe dei beta-lattamici (della cui famiglia fa parte per esempio la penicillina) non hanno mostrato lo stesso effetto collaterale. Secondo gli esperti, la spiegazione più probabile è che questi antibiotici danneggino le fibre e il tessuto connettivo degli occhi attaccando il corpo vitreo e la retina.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook