UniversONline.it

Il sole combatte la varicella in adulti e bambini - La diffusione della varicella, una delle malattie infettive più contagiose, può essere ostacolata con l'esposizione alla luce solare

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il sole combatte la varicella in adulti e bambini

Il sole combatte la varicella

La diffusione della varicella, una delle malattie infettive più contagiose, può essere ostacolata con l'esposizione alla luce solare. La varicella è, insieme a rosolia, morbillo, pertosse e parotite, fra le più comuni malattie contagiose dell'infanzia. Nella maggior parte dei casi la malattia colpiscono i bambini tra i 5 e i 10 anni ma in particolari casi può colpire anche neonati, adolescenti e adulti. I risultati di un recente studio condotto presso la St Georgès University of London (GB) evidenziano come la varicella sia meno comune in quei paesi dove ci sono dei livelli più alti di raggi UV. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Virology (Dicembre 2011).

Il virus della varicella (Herpes zoster) è altamente contagioso, la trasmissione da persona a persona avviene per via aerea mediante le goccioline respiratorie diffuse nell'aria attraverso tosse e starnuti. Oltre che per via aerea, la diffusione del virus può avvenire tramite contatto diretto con le bolle e le macchie che provoca. La contagiosità inizia da 1 o 2 giorni prima della comparsa dell'eruzione e può durare fino alla comparsa delle croste.

Il virus può essere trasmesso anche all'embrione o al feto attraverso la placenta, è quindi molto importante che le donne, durante il periodo della gravidanza, non entrino in contatto con persone colpite da varicella. Se la varicella viene contratta da una donna all'inizio di una gravidanza (nei primi due trimestri di gestazione) può trasmettersi al feto, causando un'embriopatia (sindrome della varicella congenita).

Phil Rice, uno degli autori di questa nuova metanalisi, spiega che sono stati presi in considerazione i dati di 25 studi sul virus della varicella condotti in diversi paesi di tutto il mondo. Dall'analisi dei dai la varicella risulta essere meno comune e meno facilmente trasmessa da persona a persona nei paesi tropicali, al contrario, in paesi più freddi come il Regno Unito l'incidenza della malattia è superiore.

I risultati hanno mostrato un legame evidente tra i livelli di raggi UV e la prevalenza del virus della varicella. Ciò nonostante, secondo gli esperti esistono anche altri fattori climatici che devono essere presi in considerazione come la temperatura media e l'umidità e fattori sociali come la densità di abitanti.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook