UniversONline.it

Vendita medicinali: il sorpasso dei farmaci equivalenti - Nei prossimi anni più del 70 per cento dei medicinali attualmente utilizzati per le principali malattie perderanno la copertura brevettuale

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Vendita medicinali: il sorpasso dei farmaci equivalenti

Il sorpasso dei farmaci equivalenti

Nei prossimi anni più del 70 per cento dei medicinali attualmente utilizzati per le principali malattie perderanno la copertura brevettuale, una situazione che contribuirà ad incrementare la diffusione dei farmaci equivalenti. Presso la facoltà di farmacia e medicina dell'Università La Sapienza di Roma si è tenuto un convegno (Maggio 2011, Farmaco Generico e Biosimilare due opportunità per la governance della spesa farmaceutica: presente e futuro) durante il quale si è fatto il punto della situazione sul futuro del marcato dei farmaci.

In occasione del convegno è intervenuto Giorgio Foresti, presidente di Assogenerici e amministratore delegato di Teva Italia, azienda leader nel settore dei farmaci equivalenti. Foresti spiega che in Italia c'è ancora molta strada da fare. Attualmente solo il 12 per cento dei farmaci dispensati sono equivalenti, percentuale molto bassa se confrontata al 50-70 per cento di altre nazioni come Germania e Inghilterra.

Ci sono ancora persone che, a causa di poca informazione, mostrano una certa diffidenza verso i farmaci equivalenti. Non tutti sanno che l'alta qualità di questi medicinali a costi contenuti, dovuti alla mancanza di coperture brevettuali, permette oggi un risparmio medio del 55 per cento rispetto ai farmaci originali. Alcuni farmaci equivalenti sono riusciti già ad imporsi sul mercato, per esempio il Nimesulide. La protezione brevettuale dell'Aulin è scaduta da tempo ed è pertanto disponibile in commercio sia come farmaco di marca (Aulin) che come farmaco generico (Nimesulide) ad un prezzo più basso.

Gli esperti spiegano che anche in campo ospedaliero si sta realizzando una vera rivoluzione grazie all'introduzione dei farmaci biosimilari, farmaci biotecnologici a brevetto scaduto prodotti con tecnologie avanzate. L'efficacia e la sicurezza di questi medicinali è comparabile a quella degli originali, ma hanno un costo decisamente inferiore.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook