UniversONline.it

Ictus cerebrale: cause, terapie e riabilitazione - Il rischio di ictus celebrale, in particolar modo nei soggetti che hanno superato i 65 anni, è maggiore se si vive in una zona trafficata e rumorosa

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Ictus cerebrale: cause, terapie e riabilitazione

Cause e sintomi ictus cerebrale

Il rischio di ictus celebrale, in particolar modo nei soggetti che hanno superato i 65 anni, è maggiore se si vive in una zona trafficata e rumorosa. Qualche tempo fa uno studio aveva concluso che una città trafficata può aumentare il rischio di infarto. Una nuova ricerca, condotta da un gruppo di esperti danesi dell'Istituto di epidemiologia dei tumori di Copenaghen, ha evidenziato nuovamente quanto vivere in zone trafficate può essere dannoso per la nostra salute, un danno non causato solo dallo smog ma anche dal rumore. I risultati dello studio sono stati pubblicati sull'European Heart Journal (Gennaio 2011 - Road traffic noise and stroke: a prospective cohort study).

I dati, raccolti nell'arco di circa 10 anni, sono frutto di uno studio che ha coinvolto 51.485 pazienti con un'età compresa tra i 50 e i 64 anni. Del totale, 1.881 hanno subito un ictus. Dall'analisi è emerso che per ogni decibel di rumore in più il rischio di ictus aumenta del 14 per cento. Mette Sorense, uno dei ricercatori che ha preso parte allo studio, spiega che circa l'8 per cento di tutti i casi di ictus, e il 19 per cento dei casi nei soggetti di età superiore ai 65 anni, potrebbe essere attribuito al rumore del traffico stradale. Secondo quanto riferito degli esperti il traffico potrebbe quindi essere una delle cause di ictus cerebrale.

Per arrivare a delle conclusioni certe bisognerà comunque condurre ulteriori studi. Gli esperti spiegano che il campione di persone analizzate risiedevano principalmente in aree urbane, non può essere quindi considerato un campione completamente rappresentativo della popolazione in quanto manca un paragone di confronto con soggetti residenti in aree periferiche e di conseguenza meno trafficate. Inoltre, trattandosi di una ricerca epidemiologica, i risultati raccolti non stabiliscono un legame causa effetto ma evidenziano solo la presenza di un'associazione. Rimane quindi ancora da chiarire come il rumore potrebbe aumentare il rischio di ictus.

Sintomi ictus

L'ictus cerebrale è la prima causa di invalidità negli adulti, la seconda causa di demenza e la terza causa di mortalità nei paesi industrializzati. Risulta quindi particolarmente importante individuare i sintomi dell'ictus per poter intervenire il prima possibile.

Nella maggior parte dei casi l'ictus si presenta con i seguenti sintomi: comparsa improvvisa di una paralisi o debolezza e formicolio al viso, braccio, gamba dello stesso lato solo del corpo; visione annebbiata o diminuita in entrambi gli occhi riguardante la metà del campo visivo, difficoltà a parlare, a pronunciare o comprendere semplici frasi; un mal di testa violento e improvviso, mai provato prima e senza cause apparenti.

E' indispensabile riconoscere precocemente i sintomi di un ictus per raggiungere rapidamente un Ospedale e, in particolare, una Unità specializzata nella diagnosi e cura dell'ictus (Stroke Unit). Le Stroke Unit sono in grado di eseguire una terapia specifica per l'ictus ischemico (la cosiddetta trombolisi) entro 3 ore dall'inizio dei sintomi: tale terapia è in grado di ridurre la mortalità ed i deficit (invalidità) dovuti alla malattia.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook