UniversONline.it

ObesitÓ e diabete, terapia con farmaci antiallergici - Dei medicinali simili a quelli attualmente utilizzati per curare le allergie potrebbero essere efficaci contro l'obesitÓ e conseguentemente nella prevenzione...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

ObesitÓ e diabete, terapia con farmaci antiallergici

ObesitÓ e diabete: terapia con farmaci antiallergici

Dei medicinali simili a quelli attualmente utilizzati per curare le allergie potrebbero essere efficaci contro l'obesitÓ e conseguentemente nella prevenzione del diabete di tipo 2. Questa Ŕ la conclusione di uno studio, condotto dai ricercatori dell'University of Harvard (Boston, USA), i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Medicine (Luglio 2009).

I risultati ottenuti fino a questo momento sono il frutto di una sperimentazione condotta su alcune cavie. Nella prima fase dello studio i ricercatori hanno ricreato un modello animale che possedesse caratteristiche analoghe alla condizione di obesitÓ e diabete. Nella seconda fase dello studio i topolini sono stati divisi in quattro gruppi. Il primo gruppo, quello di controllo, non Ŕ stato sottoposto a nessun trattamento, il secondo gruppo Ŕ stato invece alimentato unicamente con una dieta sana ma anche in questo caso non si Ŕ somministrato alcun farmaco, il terzo gruppo Ŕ stato alimentato con una dieta meno salutare ma periodicamente gli veniva somministrato un farmaco antistaminico mentre il quarto gruppo Ŕ stato sottoposto ad una dieta salutare in aggiunta alla somministrazione di farmaci antiallergici.

I risultati sono stati sorprendenti, oltre agli affetti sull'obesitÓ, la somministrazione dei medicinali antistaminici a migliorato notevolmente i livelli glicemici. Rispetto al gruppo di controllo, il secondo gruppo ha beneficiato di un moderato miglioramento grazie alla dieta seguita, nel terzo gruppo si Ŕ osservato un deciso miglioramento sia per quanto riguarda la perdita di peso che il diabete, il quarto gruppo Ŕ stato invece quello dove sono stati riscontrati i miglioramenti maggiori ma non solo, i benefici ottenuti perduravano nel tempo anche se successivamente alla terapia i topolini seguivano una dieta che comprendeva zuccheri e grassi.

Secondo i ricercatori, la chiave di tutto risederebbe nei mastociti, cellule del sistema immunitario che si originano nel midollo osseo e in seguito migrano nel torrente circolatorio dove raggiungono differenti organi del corpo umano. Solitamente, la concentrazione di mastociti Ŕ particolarmente elevata nel tessuto adiposo dei diabetici e degli obesi.

Se anche nell'uomo si osserverÓ una risposta alla terapia farmacologica simile a quella riscontrata nei topi, in futuro si potrebbero mettere a punto delle cure utili per trattare due patologie, molto spesso collegate fra loro, che si stanno diffondendo in maniera esponenziale nei paesi occidentali, l'obesitÓ e il diabete di tipo 2.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook