UniversONline.it

Prevenzione AIDS, una pomata blocca il virus HIV - Prevenire l'AIDS bloccando il virus HIV, questo l'obiettivo di una nuova pomata a base di estriolo, un ormone sessuale femminile prodotto dalla placenta

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Prevenzione AIDS, una pomata blocca il virus HIV

Prevenzione AIDS: una pomata blocca il virus HIV

Prevenire l'AIDS bloccando il virus HIV, questo l'obiettivo di una nuova pomata a base di estriolo, un ormone sessuale femminile prodotto dalla placenta. Un gruppo di ricercatori australiani dell'università di Melbourne, coordinati da Roger V. Short, durante alcuni studi hanno scoperto che l'applicazione di una pomata a base di estriolo sulla pelle interna del prepuzio diminuiva le probabilità di contagio del virus HIV. I dettagli dello studio sono stati pubblicati sulla rivista PLoS ONE (Giugno 2008).

La crema a base di estriolo, commercializzata con il nome di Colpogyn, è un prodotto farmaceutico prescritto ad alcune donne già a partire dagli anni 70 per contrastare, nella post menopausa, l'atrofia dell'epitelio. L'applicazione della pomata a base di estriolo quadruplica il sottile strato di cheratina, una proteina filamentosa presente sulla pelle, proteggendo l'utero indebolito.

A partire dalla fine del 2006, i ricercatori australiani, utilizzando una pomata "modificata" simile alla Colpogyn, hanno iniziato a condurre dei test sperimentali sul pene maschile ottenendo dei risultati simili alla circoncisione senza però dover sottoporre il prepuzio ad un intervento chirurgico. Nonostante si tratti di una questione ancora controversa e al centro di numerosi dibattiti, alcuni studi hanno dimostrare che la circoncisione abbassa il rischio di trasmissione dell'HIV.

I ricercatori spiegano che utilizzando la pomata a base di estriolo si può ridurre il rischio di infezione del 60 per cento, beneficio ottenuto fondamentalmente dalla riduzione del contatto tra il virus HIV e le cosiddette cellule di Langerhans. Le cellule di Langerhans sono cellule dendritiche del sistema immunitario tipiche degli epiteli pavimentosi composti, hanno il compito di riconoscere un agente estraneo all'organismo (antigene) e di presentarlo ai linfociti T, che sono gli effettori ultimi della difesa immunitaria. Purtroppo, i virus HIV sono in grado di legarsi alle cellule di langerhans, in questo modo, queste ultime si trasformano da sentinelle al servizio del nostro organismo a vettori del pericoloso virus.

L'uso della pomata all'estriolo stimola una sovraproduzione di cheratina, il cui effetto può perdurare fino a 5 giorni dall'applicazione, che contribuisce a rafforzare la difesa naturale del corpo. In questo modo, spiega Roger V. Short, il virus non si può fisicamente iniettare attraverso quella barriera per infettare le cellule sottostanti.

Per il momento questo metodo preventivo si è dimostrato efficace nei test di laboratorio, il prossimo passo sarà quello di sperimentarlo in Africa, l'epicentro dell'epidemia di Aids. Secondo gli autori della ricerca, grazie alla pomata all'estriolo si potrebbe dimezzare la diffusione del virus HIV.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook