UniversONline.it

Sclerosi multipla, una nuova terapia con il Natalizumab - La sperimentazione di un'innovativa terapia per la sclerosi multipla, che da nuove speranze ai malati, Ŕ iniziata presso il reparto di Neurologia...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Sclerosi multipla, una nuova terapia con il Natalizumab

Sclerosi multipla: terapia con il Natalizumab

La sperimentazione di un'innovativa terapia per la sclerosi multipla, che da nuove speranze ai malati, Ŕ iniziata presso il reparto di Neurologia dell'ospedale Renzetti di Lanciano (CH - Abruzzo). Da qualche settimana (Settembre 2007) alcuni pazienti hanno iniziato una terapia che prevede la somministrazione del Natalizumab, un medicinale di recentissima introduzione, in grado di ritardare l'evoluzione della disabilitÓ connessa alla sclerosi e ridurre la frequenza delle ricadute.

Il Natalizumab, approvato nel nostro paese nel Dicembre del 2006 e commercializzato dalla DompŔ Biogen con il nome di Tysabri, Ŕ un farmaco appartenente alla famiglia degli anticorpi monoclonali. Il natalizumab Ŕ un immunomodulatore che blocca l'adesione dei linfociti T alle cellule endoteliali dei vasi sanguigni riducendo il processo infiammatorio tipico della sclerosi multipla. Attualmente Ŕ indicato come unica terapia per i pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente grave a rapida evoluzione o con elevata progressione della malattia.

Il Centro sclerosi multipla di Lanciano, diretto dal dottor Maurizio Maddestra, Ŕ dal 2001 tra i centri pi¨ importanti dove Ŕ autorizzata la prescrizione e alla dispensazione dei farmaci specifici per la malattia. Attualmente vengono seguiti quasi 200 pazienti, 40 dei quali provengono da altre Asl e da altre regioni.

Il Natalizumab, utilizzato nel nostro paese dalla primavera scorsa, ha dimostrato di essere in grado di rallentare del 42 per cento la progressione della disabilitÓ e di diminuire del 68 per cento le ricadute cliniche. La somministrazione avviene attraverso un'infusione endovenosa da ripetere ogni quattro settimane e attualmente in Abruzzo Ŕ utilizzato solo nei centri specializzati di Chieti, L'Aquila e Lanciano.

Le persone che fossero interessate ad avere maggiori informazioni si possono rivolgere direttamente al Centro presso il reparto di Neurologia, oppure allo 0872.706438.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook