UniversONline.it

Effetto placebo, individuata l'area neurologica dove ha origine - Alcuni ricercatori hanno individuato l'area del cervello dove ha origine l'effetto placebo

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Effetto placebo, individuata l'area neurologica dove ha origine

Effetto placebo: individuata l'area neurologica dove ha origine

Alcuni ricercatori hanno individuato l'area del cervello dove ha origine l'effetto placebo, un effetto psicologico indotto nel paziente in seguito alla somministrazione di sostanze inerti, che non hanno quindi nessuna reale proprietā fisiologica o farmacologica, ma che in molti casi dimostrati riesce ad alleviare un dolore o addirittura a guarire.

I risultati dello studio, pubblicati in questi giorni (Luglio 2007) sulla rivista scientifica Neuron, sono frutto di una ricerca condotta da un gruppo di neurologi del Department of Psychiatry and Molecular and Behavioral Neuroscience Institute dell'Universitā del Michigan (Ann Arbor, USA). L'area del cervello individuata dagli esperti č quella del Nucleus Accumbens (NAc), un settore del sistema limbico responsabile delle emozioni.

Lo studio č stato condotto su un gruppo di trenta volontari ai quali era stato chiesto di testare un nuovo farmaco contro il dolore che avrebbe attenuato gli effetti "dolorosi" di una seconda iniezione. Anche se alcuni pazienti erano convinti di ricevere un vero farmaco ed altri erano consapevoli che avrebbero ricevuto un placebo, č stata somministrata a tutti una soluzione salina senza alcun effetto sul dolore. Durante le varie fasi i ricercatori hanno registrato l'attivitā celebrale dei pazienti combinando poi i risultati ottenuti dalle tomografie ad emissione di positroni (PET, Positron Emission Tomography) e dalle risonanze magnetiche funzionali (fMRI, Functional Magnetic Resonance Imaging).

Jon Kar Zubieta, professore di Psichiatria presso l'Universitā del Michigan e coordinatore del gruppo di ricercatori, spiega che dai dati ottenuti si č osservato che l'attivitā dopaminica č attivata in risposta al placebo in modo proporzionale al beneficio che il singolo paziente si aspetta di ricevere.

Il nucleus accumbens, riconosciuto giā da tempo come il fulcro del sistema nervoso di gratificazione, ha quindi un ruolo chiave per la comprensione dell'effetto placebo. Gli esperti evidenziano l'importanza di questo tipo di studi in quanto in futuro l'effetto placebo potrebbe essere affiancato alle terapie tradizionali.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook