UniversONline.it

Diabete, test glicemia senza punture - Un nuovo test per la glicemia poco invasivo, in quanto non prevede le punture, potrebbe essere commercializzato entro la metà del 2008

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Diabete, test glicemia senza punture

Diabete: test glicemia senza punture

Un nuovo test per la glicemia poco invasivo, in quanto non prevede le punture, potrebbe essere commercializzato entro la metà del 2008. Questo esame, un rituale molto comune per i diabetici, serve per determinare la concentrazione di glucosio (zucchero) presente nel sangue.

L'organismo dei diabetici non è in grado di produrre abbastanza insulina per metabolizzare lo zucchero, per questo motivo devono verificare periodicamente i parametri attraverso un test che viene effettuata prelevando una goccia di sangue capillare da puntura sui polpastrelli delle dita delle mani con appositi pungi dito. Questo test a volta può comportare un disaggio per i diabetici, di conseguenza, non si controllano regolarmente come dovrebbero mettendo a rischio la salute dei loro occhi e dei reni.

Il nuovo dispositivo, messo a punto da alcuni ricercatori del Politecnico di Hong Kong, è poco più grande di un cellulare ed è in grado di misurare il tasso di glucosio nel sangue attraverso la pelle, evitando quindi le fastidiose punture.

Sfruttando alcune proprietà dei raggi infrarossi, un raggio generato da un LED a infrarossi penetra la pelle, viene assorbito dal glucosio e, successivamente, viene riflesso con una differente lunghezza d'onda e registrata dallo strumento. La misura dell'onda trasmessa fornisce il valore esatto della quantità di zucchero in meno di 10 secondi.

Gli attuali test per la glicemia prevedono l'estrazione di una goccia di sangue che, una volta messa a contatto con dei reagenti, da un responso con un accuratezza compresa tra l'80 e l'85 per cento. A detta dei ricercatori, la nuova analisi, oltre ad essere meno fastidiosa in quanto non c'è bisogno di pungersi in continuazione, sarà anche molto più precisa.

Thomas Wong, uno dei ricercatori che ha messo a punto il nuovo test per la glicemia, sostiene che questo è solo l'inizio della nuova generazione si strumenti che in futuro consentiranno di esaminare il nostro corpo senza più dover bucare o tagliare.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook