UniversONline.it

Cellulare e rischio tumori, concluso uno studio danese - Le persone che usano il cellulare non sono soggette ad un maggior rischio di contrarre determinate forme di tumori

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Cellulare e rischio tumori, concluso uno studio danese

Cellulare e rischio tumori: studio danese

Le persone che usano il cellulare non sono soggette ad un maggior rischio di contrarre determinate forme di tumori. Il Danish Institute of Cancer Epidemiology di Copenhagen, ha finalmente pubblicato i dati di uno studio durato oltre vent'anni durante i quali sono stati esaminati oltre 400.000 danesi che facevano un uso regolare del cellulare.

Questo studio sicuramente non metterà la parola fine sul possibile legame fra i cellulari e il rischio di tumori, è però il primo ad aver esaminato un campione così ampio di utilizzatori di telefonini, 357.553 uomini e 62.542 donne. I dettagli dello studio finanziato dalla Danish Cancer Society e dal Danish Strategic Research Council, sono stati pubblicati sulla rivista scientifica "Journal of the National Cancer Institute" (Dicembre 2006).

Un gruppo di ricercatori, coordinati dal professor Joachim Schuz, ha monitorato quasi la metà della popolazione danese che tra il 1982 e il 1995 ha cominciato ad usare il telefonino, gli ultimi dati dell'osservazione sono relativi al 2002, questo vuol dire che nel campione sono presenti anche soggetti che sono stati seguiti per un periodo di 20 anni. Grazie alla vastità del campione e al lungo periodo di osservazione, questo studio, se pur non conclusivo, fornisce sicuramente più dati rispetto ad altri studi sui quali erano state fatte delle obiezioni sull'attendibilità in quanto relativi a dei periodo di osservazione troppo brevi.

Tra le persone tenute sotto osservazione durante lo studio si sono rilevati 14.249 casi di tumore (circa il 3,5 per cento dei soggetti), un dato che non evidenzia alcuna correlazione tra l'uso del cellulare e l'insorgere di tumori o altre patologie gravi legate all'esposizione delle onde elettromagnetiche se paragonato all'incidenza di tumori con il resto della popolazione danese.

I ricercatori evidenziano comunque che lo studio presenta alcuni limiti, durante la raccolta dei dati non è stato possibile differenziare le persone in base al numero di ore di utilizzo del cellulare, questo non ha consentito di escludere un possibile aumento dell'incidenza in alcuni tipi di tumore in quelle persone che fanno un uso eccessivo del telefonino.

Per quanto riguarda l'uso dei cellulari da parte dei bambini, nel 2008 si dovrebbe concludere uno studio condotto dall'Australian Centre for Radiofrequency Bioeffects Research, grazie a questa ricerca gli esperti sperano di ottenere più informazioni in merito a quali emissioni elettromagnetiche possono essere potenzialmente pericolose per i bambini per evitarne così l'uso. Fino a quando non ci saranno dei dati definitivi, il consiglio rimane sempre quello di limitare al minimo l'uso dei cellulari da parte dei bambini.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook