UniversONline.it

SorditÓ infantile e diagnosi precoce - In soli dieci secondi Ŕ possibile valutare le capacitÓ uditive anche in un neonato di pochi giorni

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

SorditÓ infantile e diagnosi precoce

SorditÓ infantile

In soli dieci secondi Ŕ possibile valutare le capacitÓ uditive anche in un neonato di pochi giorni. L'istituto di ingegneria biomedica del Cnr di Milano (Isib) ha messo a punto un nuovo apparecchio tecnologico in grado di diagnosticare in maniera precoce la sorditÓ neonatale e infantile. La notizia Ŕ stata comunicata durante il convegno "Mai pi¨ bambini sordomuti - SorditÓ, una disabilitÓ superabile" tenutosi a Milano presso l'Assolombarda.

Il professor Ferdinando Grandori, direttore dell'Isib-Cnr e presidente dell'Associazione per la ricerca sulla sorditÓ infantile (Arsi), ha spiegato che la sorditÓ interessa statisticamente due - tre bambini ogni mille, il problema viene diagnosticato per˛ troppo tardi, intorno al secondo terzo anno quando si manifestano in modo evidente gli effetti prodotti dalla perdita uditiva.

Molte volte, quando si individua la sorditÓ in uno stadio avanzato, Ŕ troppo tardi per intervenire, per questo motivo l'ideale sarebbe poter agire entro il primo anno di vita. Grazie a una diagnosi precoce della sorditÓ eseguita entro i primi quattro mesi dalla nascita, si riesce invece a mettere in opera interventi mirati per risolvere il problema uditivo del neonato.

Durante il convegno Ŕ stato spiegato che l'orecchio interno non solo traduce il suono in impulsi elettrici che si propagano lungo le fibre nervose, ma genera a sua volta dei segnali acustici chiamati otoemissioni. Gli strumenti realizzati dal Cnr sono in grado di registrare questi segnali anche nei neonati riuscendo cosý a verificare le condizioni dell'udito.

Il bambino impara a parlare imitando le voci, questo per˛ non sarÓ possibile se non riesce a sentire la sua voce e quella dei familiari. Non essere in grado di sentire i suoni, provoca gravissimi disturbi allo sviluppo del linguaggio e delle capacitÓ di comunicare con relative conseguenze sull'apprendimento e la socializzazione.

Sempre pi¨ spesso, in numerosi paesi occidentali si effettuano delle diagnosi e interventi precoci che vedono l'uso di protesi e a quant'altro ritenuto pi¨ appropriato per porre un rimedio ai problemi legati alla sorditÓ, grazie a queste nuove tecnologie gli specialisti avranno un nuovo valido strumento a disposizione.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook