UniversONline.it

Settimana europea dello scompenso cardiaco - Lo scompenso cardiaco è una condizione che si verifica quando il cuore perde la capacità di pompare una quantità di sangue adeguata alle necessità...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Settimana europea dello scompenso cardiaco

Settimana europea dello scompenso cardiaco

Questa domenica, in occasione della settimana europea dello scompenso cardiaco, in tutta Italia sarà possibile fare un check-up gratuito per il cuore.

I centri dove sarà possibile fare l'analisi sono 50 e appartengono alla rete scompenso cardiaco dell'ANMCO, Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri. Oltre ai check-up, sono previsti incontri con i cittadini per rispondere alle loro domande e la distribuzione di materiale informativo.

Alessandro Boccanelli, membro italiano del direttivo Shape, gruppo di studio europeo sullo scompenso cardiaco, Heart Care Foundation e direttore del reparto di cardiologia dell'ospedale S. Giovanni di Roma, ha spiegato che il loro obiettivo è quello di attirare l'attenzione su una malattia che soltanto in Italia colpisce circa 1 milione di persone e causa ogni anno 100.000 morti, più di 270 al giorno.

In Italia lo scompenso cardiaco è fra le prime causa di morte. Anche se si sono compiuti enormi passi in avanti nelle cure cardiovascolari i casi diagnosticati ogni anno sono in continua crescita. Il presidente dell'ANMCO, Giuseppe Di Pasquale, spiega che questo fenomeno si verifica in quanto è aumentala la sopravvivenza a malattie cardiovascolari come l'infarto, di conseguenza aumenta anche il numero delle persone a rischio di scompenso cardiaco.

Il check-up prevede anche un innovativo esame del sangue che valuta lo NT-proBNP, una sostanza che consente di stabilire se una persona è a rischio scompenso oppure no.

Cosa è lo scompenso cardiaco ?

Lo scompenso cardiaco, detto anche insufficienza cardiaca, è una condizione che si verifica quando il cuore, in particolare il ventricolo sinistro, perde la capacità di pompare una quantità di sangue adeguata alle necessità metaboliche dell'organismo.

Anche se si tratta di una malattia molto grave, uno stile di vita adeguato e l'assunzione dei farmaci prescritti dal medico, possono far si che si conduca una vita assolutamente normale. In alcuni casi è possibile intervenire anche con adeguati interventi chirurgici.

Le malattie coronariche sono fra le cause più frequenti dello scompenso cardiaco. I maggiori fattori di rischio cardiovascolari sono legati a colesterolo elevato (iperlipidemia), fumo, ipertensione, diabete, sovrappeso e obesità.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook