UniversONline.it

Reumatismi, colpiscono 1 italiano su due 2 - Nel corso della vita un italiano su due viene colpito da malattie reumatiche. I reumatismi non risparmiano nessuno...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Reumatismi, colpiscono 1 italiano su due 2

Reumatismi, colpiscono 1 italiano su due 2

Nel corso della vita un italiano su due viene colpito da malattie reumatiche. I reumatismi non risparmiano nessuno; dalle ultime statistiche risulta che sempre più giovani soffrono di questa malattia che con l'arrivo del freddo e dell'umidità sembra accentuarsi maggiormente.

La Sir, Società italiana di reumatologia, durante la presentazione del congresso che si terrà a Verona il prossimo 26 Novembre, ha lanciato l'allarme che sempre più giovani e donne soffrono di malattie reumatiche.

Solitamente nelle donne le parti più colpite sono le mani e i polsi, per gli uomini invece le parti più a rischio sono i piedi, le ginocchia e in genere le articolazioni più usate durante le attività quotidiane.

Sempre più spesso si tende ad accettare il male senza porvi rimedio, farsi controllare da uno specialista sarebbe la via giusta da seguire. In questo modo si potrebbe intervenire in maniera corretta sul problema.

Molto spesso un dolore reumatico implica anche delle conseguenze nei rapporti interpersonali. Per via del dolore si diventa scontrosi e a volte si spezza quell'armonia che fa andare d'accordo le persone.

Secondo Lisa Maria Bambara, co-presidente del congresso della Sir e responsabile dalla Sezione di Reumatologia dell'università di Verona, le donne affette da malattie reumatiche perdono la propria sicurezza, l'autonomia, e provano dei sensi di colpa sentendosi inadeguate. Questa condizione si ripercuote inevitabilmente nella vita di coppia e sui figli.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook