UniversONline.it

Meningite: prosegue la campagna del MOIGE - Prosegue la campagna del MOIGE per la prevenzione della meningite

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Meningite: prosegue la campagna del MOIGE

MOIGE: Prevenzione meningite

Mantova, 21novembre

Un lunedì all'insegna della prevenzione della meningite a Mantova. Protagoniste le mamme. Erano tante, infatti, le mamme che lunedì a Mantova, in via Conciliazione 126/D vicino all'asilo nido Chaplin, si sono avvicinate al caravan-mostra del Moige-Movimento Italiano Genitori per chiedere informazioni sulla terribile malattia. Mantova rappresenta una delle tappe del caravan che il Moige sta portando in tour per i capoluoghi della Lombardia. Il caravan di prevenzione della meningite, partito da Milano lo scorso 27 ottobre, rientra nell'ambito della campagna nazionale del Moige per la prevenzione della meningite, paura numero uno dei genitori italiani, la quale prevede anche il sito internet www.prevenzionemenigite.it con la possibilità di consultare un esperto on line e il numero verde nazionale 800.97.94.88.

"La scelta di organizzare un tour nelle maggiori città lombarde è dovuta al fatto che un caso su quattro di malattia si verifica nella nostra regione che però non ha ancora aderito al nuovo calendario vaccinale e continua a lasciare che siano le singole Asl a decidere i criteri di vaccinazione. Così mentre in numerose regioni italiane tutti i nuovi nati possono vaccinarsi gratis in Lombardia no e, per giunta, ogni Asl applica criteri differenti". A dirlo è Morena Saldarini, coordinatrice del Moige Lombardia. Nello specifico, da un'indagine condotta dal Moige nell'arco di 6 mesi, risulta che nella Asl di Mantova il vaccino è gratis solo per le categorie a rischio. Per tutti gli altri è previsto un ticket di 53 euro a dose per la vaccinazione contro lo pneumococco e di 24 euro a dose per la vaccinazione contro il meningococco C. L'ultimo caso di meningite nella regione riguarda un undicenne di Cologno Monzese, ricoverato il 17 novembre scorso in gravi condizioni; pochi giorni prima era stato colpito dalla malattia un bimbo di 4 anni della provincia di Bergamo. "Questo sistema di ticket, diversi da Asl ad Asl e comunque elevati, - dice la presidente nazionale del Moige, Maria Rita Munizzi - crea un'evidente discriminazione tra bambini ricchi e poveri e non rende i genitori veramente liberi di scegliere la prevenzione: una situazione inaccettabile soprattutto alla luce dell'elevata incidenza della malattia in Lombardia."

"Come se non bastasse - aggiunge la coordinatrice Saldarini - in Lombardia per vaccinarsi ci sono anche le liste d'attesa che per l'Asl di Mantova si aggirano sulle 2 o 3 settimane. Non siamo certo ai 3 mesi d'attesa di Brescia ma in ogni caso la meningite non rispetta le liste e le sue conseguenze possono essere devastanti. Dover attendere 3 settimane per un vaccino che può salvare la vita è assurdo". La campagna di prevenzione della meningite del Moige ha il patrocinio della Società Italiana di Neonatologia, della Società Italiana di Pediatria, della Società Italiana d'Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica e della Federazione Italiana Medici Pediatri.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook