UniversONline.it

Osteopetrosi: curare sin dalla gravidanza - Grazie alle cellule staminali si è riuscito a curare nel periodo di gravidanza una grave malattia ereditaria

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Osteopetrosi: curare sin dalla gravidanza

Osteopetrosi: curata in gravidanza

A volte, alcuni genitori sono combattuti quando scoprono che il figlio che sta per nascere soffre di qualche malattia che lo accompagnerà per tutta la vita, di sicuro l'aborto non è la scelta migliore anche se molte volte lo si pensa.

In un era dove la medicina sta facendo dei passi da gigante, potrebbe essere trovata la cura al male dopo un anno dalla nascita, ma se invece si era scelto di abortire rimarrà nei genitori il rimorso per tutta la vita.

Sulla rivista americana del National Academy of Sciences, è stato pubblicato un recente risultato ottenuto da un équipe coordinata dal Nobel Renato Dulbecco nel reparto "Genoma Umano" dell'Istituto di Tecnologie Biomediche del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Milano.

Grazie alle cellule staminali, si è riuscito a curare nel periodo di gravidanza di alcuni topi, una grave malattia ereditaria che altera le ossa, l'osteopetrosi.

L'osteopetrosi è una malattia rara ereditaria che si manifesta fin dalla nascita e provoca gravi malformazioni, sordità e cecità.

L'osteopetrosi si manifesta con l'alterazione della struttura delle ossa che causa una loro deformazione provocando due problemi principali:

  1. La riduzione dello spazio interno all'osso dove ha sede il midollo osseo provocando una riduzione della produzione delle cellule del sangue, le conseguenze sono una deficienza di piastrine e anemia.

  2. Un'alterazione delle ossa del cranio che causano la compressione e il danneggiamento dei nervi cranici provocando numerosi disturbi fra i quali la cecità.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook