UniversONline.it

L'inquinamento danneggia i vasi sanguigni - Molti studi epidemiologici hanno sottolineato il legame tra inquinamento e riduzione delle capacità polmonari

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

L'inquinamento danneggia i vasi sanguigni

inquinamento e vasi sanguigni

Molti studi epidemiologici hanno sottolineato il legame tra inquinamento e riduzione delle capacità polmonari.

Ora gli scienziati hanno individuato la risposta fisica alle comuni sostanze inquinanti presenti nell'aria. Secondo un rapporto sulla questione, "l'esposizione all'aria contaminata come quella delle aree urbane durante i periodi con dei picchi di smog, causa negli individui sani la restrizione dei vasi sanguigni.

Robert D. Brook dell'Università del Michigan ha esaminato, insieme ai suoi colleghi, 25 individui sani e non fumatori, prestatisi, in nome della scienza, ad inalare aria con un alto contenuto di particelle fini e ozono. Ogni soggetto sé stato sottoposto a due sessioni, inalando sia dell'aria inquinata che dell'aria depurata. Utilizzando gli ultrasuoni, i ricercatori hanno misurato l'arteria brachiale (che porta il sangue dalla spalla al gomito) prima e dopo un'esposizione di due ore. Essi hanno riscontrato che le arterie dei volontari si erano ristrette sensibilmente, dal 2 al 4 percento della loro sezione, in risposta all'inalazione di aria inquinata, ma non avevano subito alterazioni in seguito all'inalazione dell'aria depurata. Il grado di restrizione riscontrato, benché misurabile, è comunque ridotto e, commenta Brook, non sufficiente per provocare problemi di salute ad un individuo. Inoltre, aggiunge lo studioso, "queste scoperte suggeriscono una possibile causa del perché il tasso di morte per infarto ed altre malattie cardiovascolari cresce con l'esposizione all'aria inquinata, ma solo nel caso di persone con precedenti problemi di cuore e del sistema circolatorio".

A causa delle dimensioni ridotte dello studio, non si può parlare di risultati definitivi, e gli scienziati avvertono che occorrono ulteriori ricerche per capire a fondo il meccanismo responsabile degli effetti negativi dell'inquinamento dell'aria sui vasi sanguigni. Comunque Brook afferma che, come punto di partenza, i "risultati sono una chiara dimostrazione che le concentrazioni abbastanza elevate di inquinamento, come quelle spesso riscontrabili nei centri urbani, influiscono negativamente sulla salute delle persone" In questo modo essi richiamano l'attenzione verso una necessità di ulteriori ricerche riguardante il problema dell'inquinamento, una piaga comune a molte delle metropoli di tutto il mondo.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook