UniversONline.it

Nuovo vaccino contro il virus dell'AIDS - Un nuovo vaccino di facile somministrazione capace di proteggere le scimmie contro il virus dell'AIDS

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Un nuovo vaccino protegge le scimmie contro il virus dell'AIDS

Nuovo vaccino contro l'AIDS

Alcuni ricercatori americani hanno sviluppato un nuovo vaccino di facile somministrazione capace di proteggere le scimmie contro il virus dell'AIDS, portando così la ricerca un passo più vicina alla realizzazione di un vaccino efficace sull'uomo.

Il nuovo vaccino, sviluppato da John K. Rose dell'Università di Yale e dal suo gruppo, utilizza una forma indebolita di un virus comune nel bestiame, il virus della stomatite vescicolare (VSV), per trasportare le proteine del virus dell'AIDS nel corpo. Queste proteine hanno stimolato una forte risposta immunitaria nelle sette scimmie che hanno ricevuto il vaccino: quattordici mesi dopo i ricercatori hanno infettato gli animali con il virus dell'AIDS, ma queste non si sono ammalate. Sette delle otto scimmie non vaccinate, invece, hanno sviluppato la malattia circa 5 mesi dopo essere state infettate.

Questo vaccino basato sul virus della stomatite vescicolare offre un vantaggio rispetto ai recenti vaccini genetici, e cioè che non richiede continue somministrazioni. Anzi, ci riferisce Rose, il vaccino potrebbe essere somministrato attraverso delle gocce per il naso. "Nei Paesi in via di sviluppo e nelle aree fortemente colpite dall'HIV e dall'AIDS, l'utilizzo di vaccini basati sul DNA sarebbe poco pratico e terribilmente costoso", osserva lo studioso, "I vaccini basati sul VSV rappresenterebbero un'alternativa altrettanto efficace ma meno costosa".

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook