UniversONline.it

Emicrania e Cefalea : Lotta contro il mal di testa - La cefalea o più comunemente il mal di testa è un male che colpisce più o meno occasionalmente circa 10 milioni di Italiani

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Emicrania e cefalea: cura per il mal di testa

Mal di testa: Emicrania e Cefalea

La cefalea o più comunemente il mal di testa è un male che colpisce più o meno occasionalmente circa 10 milioni di Italiani, e circa 2 milioni in maniera cronica. La diffusine del mal di testa è tale che non si ricorre neanche alle consultazioni del medico perché è visto come un male con cui bisogna convivere. Spesso si manifesta quando si è colpiti da altri mali come l'influenza che lo attivano, o quando si sosta per esempio in posti molto fumosi o in casi di stress prolungato. I ricercatori hanno individuato ultimamente una proteina che fa cessare il dolore celebrale, questa è la proteina Gi. La ricerca è stata portata avanti all'Università di Firenze. Questa proteina si trova sulla membrana delle cellule, inibendo l'eccitabilità, di conseguenza ferma i processi legati al dolore.

Quanti tipi di mal di testa esistono ?

  • Cefalea da tensione muscolare ('muscolo tensiva');
  • Cefalea a grappolo (cluster headhache);
  • Cefalea ipertensiva;
  • Cefalea mista (combinata);
  • Ipertensione endocranica benigna;
  • Cefalea da ipertensione endocranica (masse tumorali, per esempio).

Le emicranie si dividono in: emicrania classica e emicrania comune.

Esistono altri mal di testa secondari come:

  • Arterite temporale di Horton;
  • Sinusite frontale;
  • Emicrania da nevralgia del Trigemino o posterpetica;
  • Emorragia subaracnoidea, Meningite (acutissime insopportabili).

La cefalea muscolo tensiva, frequentissima, è bilaterale e simmetrica, spesso a partenza dalla nuca, è facile da curare, a volte basta una buona educazione onde evitare movimenti, stress, diete sbagliate, capuffici o capofficina (qui è un po' più complicato), quasi sempre basta un analgesico qualunque, yoga, meditazione, riposo, silenzio...

L'emicrania è classica se presenta anche vomito e "aura", cioè una sensazione di malessere tipico che 'previene' di poco l'inizio dell'attacco (nausea, capogiro, intontimento, visione offuscata o addirittura cecità temporanea...), e conviene curarsela subito!

C'è poi un'emicrania "comune" senza l'aura (comune non perché è frequentissima ma perché è semplice). Le emicranie colpiscono 'parti' della volta cranica, di solito presso un occhio o in fronte e dietro la nuca, solo a destra o solo a sinistra, con lacrimazione e naso che cola... sempre allo stesso posto.

Sono innumerevoli i rimedi contro il mal di testa, ed ognuno spesso se ne trova di personali (panni freddi, strisce strette alla fronte, silenzio assoluto e buio, aria fresca eccetera...

Purtroppo il più delle volte si deve ricorrere al farmaco, e non è qui sede per discutere cosa sia meglio, visto che tutta la famiglia degli analgesici puri o degli antiinfiammatori è valida e personalizzata. Alcuni farmaci però sono più 'specialisti' ed agiscono proprio sulla causa della cefalea o dell'emicrania, e forse il più famoso è la caffeina ( un caffè forte è un gran rimedio), spesso accoppiata agli analgesici già in compresse.

Ma esistono derivati della segale cornuta o il sumatriptan o i betabloccanti o alcuni antidepressivi che impediscono lo scatenamento già all'esordio, anche se funzionano solo in certi casi specifici.

Bisognerebbe evitare alcuni cibi che possono scatenare la crisi e che ognuno di noi imparerà a conoscere ( cioccolato, vini bianchi o rossi, certi formaggi stagionati, noci, tonno, fegato, spinaci, o chissà cos'altro per alcuni).

Un consiglio ovvio è di cercare di tenersi il mal di testa leggero per non abituare l'organismo a desiderare il farmaco, rendendoci poi schiavi della medicina e incapaci di soffrire un poco.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook