UniversONline.it

Stress durante la gravidanza e salute della donna - Psicologia e Psico Sessuologia - Numerosi studi hanno esaminato l'effetto dello stress durante il periodo della gravidanza e le possibili conseguenze che...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Stress durante la gravidanza e salute della donna

Stress durante la gravidanza

Numerosi studi hanno esaminato l'effetto dello stress durante il periodo della gravidanza e le possibili conseguenze che questo provoca sulla salute del futuro nascituro e della mamma. Una nuova ricerca approfondisce un aspetto che può verificarsi in determinate condizioni.

In un articolo pubblicato sulla rivista PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences) vengono esposti i risultati ottenuti da una ricerca coordinata dal Dr. Pablo Nepomnaschy, da anni impegnato nello studio dell'effetto dello stress nella riproduzione femminile. Secondo quanto riscontrato dal ricercatore, nei primi mesi di gravidanza lo stress aumenterebbe il rischio di aborto spontaneo di ben tre volte.

Secondo le statistiche un aborto spontaneo si verifica mediamente 17 volte su 100, una situazione che si presenta più spesso nelle prime settimane di gravidanza. Il verificarsi di questo evento nella maggior parte delle volte non dipende da cause controllabili, è quindi importante che la donna sia consapevole che può capitare indipendentemente dalle proprie azioni.

Alcuni esperti sono del parere che lo stress durante la gravidanza sia una delle possibili cause che potrebbero contribuire al verificarsi di un aborto spontaneo, fino ad ora però, nessuno aveva mai pensato di svolgere degli studi di approfondimento su questo aspetto.

Nepomnaschy, per verificare scientificamente il legame fra stress e aborto spontaneo, ha tenuto sotto controllo sessantuno donne appartenenti a una comunità rurale del Guatemala. Per verificare quali di esse fossero rimaste gravide, per tre settimane dalla data del concepimento i ricercatori hanno effettuato le analisi delle urine. Inoltre, oltre a verificare lo stato interessante, sono stati esaminati i livelli del cortisolo (l'ormone dello stress).

Fra tutte le pazienti tenute sotto controllo solo in ventidue è stata riscontrata l'inizio di una gravidanza, di queste solo nove sono arrivate al parto mentre le altre tredici hanno avuto un aborto spontaneo nelle prime tre settimane dal concepimento.

I dati raccolti hanno evidenziato che l'aborto spontaneo è avvenuto in un'alta percentuale delle gravidanze seguite che presentavano dei livelli elevati di cortisolo nelle urine, si sono verificati anche dei casi di aborto dove non venivano riscontrati dei livelli alti ma la percentuale è stata molto ridotta. Alla luce di questi dati si è stimato che se i livelli di cortisolo sono più elevati, si ha un aumento di aborto spontaneo di circa 2,7 volte.

Secondo i ricercatori, questa reazione dell'organismo avverrebbe per tutelare la salute della donna in quelle situazioni che potrebbero essere maggiormente pericolosi per la gestante.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook