UniversONline.it

Disturbi mentali, affetti il 25% degli italiani ! - Psicologia e Psico Sessuologia - Circa un italiano su quattro sopra i 18 anni nell'arco temporale di un anno soffre almeno una volta di disturbi mentali

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Disturbi mentali, affetti il 25% degli italiani !

Disturbi mentali

Circa un italiano su quattro sopra i 18 anni nell'arco temporale di un anno soffre almeno una volta di disturbi mentali. I dati relativi a un'indagine conoscitiva sull'assistenza psichiatrica in Italia sono stati presentati dal ministro della salute Francesco Storace durante un'audizione in commissione Sanità del Senato.

Circa il 20 / 25% degli italiani con un età superiore ai 18 anni soffre nell'arco di un anno di almeno un disturbo mentale significativo, l'aspetto preoccupante è che solo il 2 / 3% di questi casi vengono trattati dai servizi psichiatrici.

Durante l'esposizione del ministro sono emersi diversi aspetti rilevati relativi alla situazione psichiatrica in Italia, i dati evidenziano che una delle patologie mentali più gravi, la schizofrenia, colpisce lo 0,5% della popolazione, circa 250.000 Italiani. Sono sempre di più le persone che lamentano dei disturbi psichici più o meno gravi, in forte crescita ci sono casi di depressione, disturbi d'ansia e di alimentazione.

I numeri in ballo sono molto elevati considerando che i disturbi mentali riguardano un adulto ogni cinque e che i servizi addetti al trattamento dei casi psichiatrici trattano solo una minima parte dei casi che si verificano, un 10% delle persone che in un anno presentano questi disturbi. A questi numeri va aggiunto anche un ulteriore 8% di bambini e adolescenti.

Il ministro sottolinea inoltre che a fare le spese di questa situazione sono le famiglie, secondo le stime sono 600.000 quelle che vivono il dramma di un familiare da assistere affetto da una psicopatologia grave, un terzo di queste si trova in una situazione ancora più problematica in quanto sono alle prese con un familiare malato che non risponde alle cure, non vuole curarsi o sviluppa dei comportamenti aggressivi verso se stesso e gli altri.

In pochissimi casi di schizofrenia, solo l'8%, le famiglie beneficiano di interventi psicoeducativi. Anche la stessa Organizzazione mondiale della Sanità denuncia in un documento del 2001 il fatto che oggi il peso di una serie di cure prima a carico delle strutture pubbliche ricade sulle famiglie.

Il ministro Storace ritiene che la riapertura di manicomi o strutture simili non dovranno mai più essere riconsiderate ma la legge 180 va corretta per poter garantire una corretta assistenza a quei pazienti che ne hanno bisogno e oggi sono quasi completamente sulle spalle delle loro famiglie.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook