Preistoria - Introduzione alla preistoria - Introduzione alla preistoria - Nozioni di base relative ai periodi del Triassico, Giurassico e Cretaceo

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

La Preistoria

Intrdoduzione alla preistoria

Il mondo dei dinosauri che da sempre affascina l'uomo iniziò 225 milioni d'anni fa, con l'età chiamata Triassico. La terra a quei tempi era completamente diversa, sia come clima che come geografia, permetteva ai dinosauri grandi spostamenti in cerca di cibo, perché i continenti erano tutti attaccati fra loro. Popolarono la terra e la dominarono per ben 160 milioni di anni, adattandosi ed evolvendosi sempre più ai cambiamenti della Terra durante queste ere. Ma come si sono evoluti i dinosauri? La specie che gli diete origine sono i rettili, che erano capaci di nuotare e cacciavano unicamente in acqua, usando la coda e muovendo le zampe per spostarsi velocemente. Dopo diversi milioni di anni questi rettili incominciarono a spostarsi sulla terra ferma, sia per evitare i predatori marini che per trovare nuove risorse di cibo. Inizialmente assomigliavano ai coccodrilli, in quanto avevano arti corti e li usavano per sollevarsi dal terreno per spostarsi. L'evoluzione successiva fu quella di avere arti più lunghi, che permettevano un movimento sulla terra più rapido. Da qui in poi incominciarono le età dei Dinosauri.

Triassico

La terra nel Triassico

La Terra 225 milioni di anni fa.


Il triassico iniziò 225 milioni di anni fa e terminò dopo 35 milioni di anni. Il dato più caratteristico di questa era fu il clima, che era caldo sempre. Una estate durata 35 milioni di anni, allora i continenti erano tutti incollati fra loro e la Terra era per lo più pianeggiante e con molti vulcani. Erano numerosi gli stagni e paludi dove si trovavano parecchi tipi diversi vegetali. Nel Triassico incominciò il lungo dominio dei dinosauri. I dinosauri più famosi di questa era sono lo Stauricosauro, l'Euparkeria, il Placodo, il Pterosauro, il Teratosauro lo Shonisaurus.



Giurassico

La terra nel Giurassico

La Terra 165 milioni di anni fa.


Il periodo giurassico iniziò 165 milioni di anni fa e durò 50 milioni di anni. I continenti incominciarono a separarsi, e la terra prese una forma più simile alle odierne anche se ancora i continenti erano molto vicini fra loro. Gli animali aumentarono in tutti e tre gli elementi in maniera vistosa, affermandosi sempre più e sottomettendo le altre specie animali. Il clima era ancora caldo umido, sulle coste era facile trovare formazioni coralline, mentre sulla terra ferma le piante che più prosperavano erano le cicadali, piante imparentate con le attuali palme. Gli erbivori si nutrivano dei frutti di questi alti vegetali, mentre per i dinosauri più bassi c'erano a disposizione i funghi e le felci. I dinosauri più conosciuti di questa lunga era sono lo Stegosauro, il Diplodoco, il Brachiosauro, l'Allosauro e il Ranforinco e l'Ophthamosaurus.

Cretaceo

La terra nel Cretaceo

La Terra 100 milioni di anni fa.


Il Cretaceo fu l'ultimo periodo in cui i dinosauri calcarono la Terra. Fu il periodo più lungo e "glorioso" di questi giganteschi abitanti che tanto affascinano l'uomo. Il cretaceo durò bel 70 milioni di anni e terminò 65 milioni d'anni fa. In questa era i dinosauri raggiunsero il loro apice d'evoluzione, e con loro la vegetazione, sempre più variopinta e rigogliosa, con l'apparizione delle piante da fiore. Il clima incominciò a variare a secondo delle regioni, nelle zone tropicali c'era un caldo torrido, mentre nelle zone settentrionali il caldo si faceva moderatamente temperato. Gli erbivori erano di numero molto superiore rispetto ai carnivori. In questa era i nomi di dinosauri forse più noti a tutti, infatti appartengono a questa era i famosi Tirannosauri, i Triceratopi, gli Apatosauri, l'Ankilosauro, il Pteranodonte,e il Kronosaurus.

L'estinzione

Le varie ipotesi di come e perché scomparvero i dinosauri "turbano" da sempre gli studiosi e i ricercatori di tutti i tempi. Le ipotesi furono tante:

  1. La prima ipotesi fu quella del disastro naturale, con terremoti e eruzioni vulcaniche, ma fu scartata perché non si sarebbero estinti solo i dinosauri ma tutte le forme di vita.

  2. I predatori di uova si diffusero a tal punto da mettere in crisi la riproduzione degli stessi. Ipotesi alquanto improbabile.

  3. I carnivori si diffusero troppo uccidendo tutte le specie erbivore e in seguito si uccisero fra di loro. Altra ipotesi assai improbabile.

  4. I dinosauri divennero di dimensioni talmente grandi che non riuscivano a riprodursi e a spostarsi. Ipotesi che si commenta da sola.

  5. Una nuova specie di pianta velenosa uccise tutti gli erbivori e di conseguenza i carnivori morirono di fame.

  6. L'ipotesi che sembra più valida rimane sempre una, ossia che 65 milioni d'anni fa la terra fu colpita da un meteorite di almeno 10 chilometri di diametro, l'impatto sollevò un enorme nube, che ricoprì l'atmosfera per anni uccidendo tutte le specie di piante. Facendo così scomparire tutte le forme di vita animale.

Dopo l'era dei dinosauri che dominarono la Terra per 160 milioni d'anni i mammiferi poterono in seguito prendere il loro posto nella nicchia ecologica lasciata libera.

La Preistoria Introduzione alla preistoria

[ Pagina principale sulla Preistoria ]

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook