UniversONline.it

Misteri - Leggende e misteri del Friuli - Si narra che nel castello di Manzano (UD), tuttora in fase di restauro, ci siano dei sotterranei che raggiungono la città stellata di Palmanova (UD)

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Alcune leggende del Friuli

Leggende e misteri del Friuli

Si narra che nel castello di Manzano (UD), tuttora in fase di restauro, ci siano dei sotterranei che raggiungono la città stellata di Palmanova (UD) e nei quali ci sia nascosto il tesoro di Attila, anche se non è raro che nelle campagne di Aquileia (UD) si ritrovino monili e anelli in oro e a volte con pietre preziose attribuiti al tesoro di Attila, molti hanno cercato il tesoro all'interno del castello, specialmente nel primo dopoguerra, dicono che alcuni si siano persi nella miriade di tunnel sotterranei e siano riuscita ad uscire solo dopo molti giorni senza trovare quello con il tesoro, e si dice che alcuni di loro non siano più usciti.

Un altra storia interessante è quella dei due castelli che si trovano a Corno di Rosazzo (UD) dei quali si dice che siano uniti da un passaggio segreto usato nell'antichità per spostarsi e difendersi e nel quale ci sarebbe una riproduzione di una carrozza con sei cavalli in scala naturale completamente in oro massiccio, che ovviamente nessuno ha mai trovato.

Poi nel parco del "Bosco Romagno" che si trova tra l'abitato di Corno di Rosazzo e Cividale del Friuli si narra che verso la metà dell'ottocento la notte del 31 dicembre, un "signore" con la carrozza trainata da 12 cavalli scappava da dei ladroni che lo inseguivano, e finì in un pozzo senza fondo, che si trova appunto in una zona di questo parco( che ora è recintato e lo si può vedere, e dove io molti anni fa, quando non era ancora parco, ci infilai assieme a dei miei amici un legno di almeno 6 metri e il pozzo allora melmoso lo inghiottì tutto.), ed ora ogni 31 dicembre a mezzanotte si dice che si sente la carrozza correre e il cocchiere frustare i cavalli gridando per incitarli.


Ringraziamo Fabrizio per queste segnalazioni

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook