UniversONline.it

Quali rimedi per l'eiaculazione precoce? - Dopo il Viagra e il Cialis, due rimedi per la disfunzione erettile, una nuova pillola (Priligy), questa volta per curare l'eiaculazione precoce, arriva in...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Quali rimedi per l'eiaculazione precoce?

Rimedi eiaculazione precoce

Dopo il Viagra e il Cialis, due rimedi per la disfunzione erettile, una nuova pillola, questa volta per curare l'eiaculazione precoce, arriva in aiuto dell'uomo. La nuova pillola, caratterizzata dal colore argento, va presa un'ora- un'ora e mezza prima del rapporto.

Il principio attivo del farmaco contro l'eiaculazione precoce è la dapoxetina ed è commercializzato con il nome di Priligy dalla Janssen-Cilag. Qualche mese fa (Aprile 2009) è iniziata la distribuzione in alcune nazioni europee come Svezia e Finlandia. In Italia, secondo quanto comunicato in occasione del lancio della campagna " Eiaculazione precoce. Vogliamo parlarne?", la pillola dovrebbe essere disponibile a partire da luglio.

Vincenzo Mirone, presidente della SIU (Società Italiana di Urologia), spiega che il farmaco funziona riducendo il riassorbimento della serotonina, il neurotrasmettitore che regola i tempi del piacere a livello delle sinapsi nervose.

Lo specialista aggiunge poi altri dettagli sulla pillola. La Priligy può essere assunta tranquillamente anche non a stomaco vuoto, inoltre, i pazienti già in terapia con le pillole contro la disfunzione erettile potranno assumere contemporaneamente i due farmaci. Secondo le previsioni degli esperti non saranno isolati i casi di pazienti che assumeranno contemporaneamente la Priligy con il Viagra o il Cialis.

Il medicinale contro l'eiaculazione precoce sarà a carico del paziente, in commercio ci saranno due confezioni: una confezione che conterrà tre pillole di color argento chiaro da 30 mg al costo di 36,94 euro e una confezione con tre pillole di color argento scuro da 60 mg al costo di 46,79 euro (i prezzi sono riferiti all'anno 2009 e potrebbero cambiare).

Anche se in molti casi l'eiaculazione precoce dipende da fattori psicologici, ci sono delle situazioni dove il problema è causato da fattori biologici e genetici. Una ricerca, pubblicata nell'ottobre del 2008 sul Journal of Sexual Medicine, concluse che dietro l'eiaculazione precoce, in alcuni casi, c'è il ruolo di un gene, noto come 5-HTTLPR, che sembra essere il responsabile dell'attività e della quantità di serotonina disponibile. La Priligy potrebbe prendere il posto di particolari farmaci anti-serotoningergici, già disponibili con altre indicazioni, utilizzati fino ad ora per curare determinati pazienti affetti da eiaculazione precoce. La nuova pillola non potrà che essere una valida alternativa considerando che i medicinali utilizzati attualmente sono ad uso cronico con un'azione sproporzionata rispetto alle esigenze dei pazienti.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook