UniversONline.it

Disfunzione erettile? Combattila mangiando anguria - Sessualità e Salute: Se si soffre di disfunzione erettile si potrebbe provare mangiando una fetta di anguria, un rimedio naturale che, come il vino rosso,...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Disfunzione erettile? Combattila mangiando anguria

Disfunzione erettile: combattila mangiando anguria

Se si soffre di disfunzione erettile si potrebbe provare mangiando una fetta di anguria, un rimedio naturale che, come il vino rosso, può essere un'alternativa al Viagra. Questa è la conclusione di uno studio coordinato dal dottor Bhimu Patil della Texas A&M University (Vegetable and Fruit Improvement Center - College Station, Texas, U.S.A.). In base ad una serie di analisi condotte sull'anguria, si è scoperto che contiene alcune sostanze che hanno un effetto simile ai farmaci utilizzati per combattere la disfunzione erettile.

Bhimu Patil spiega che l'anguria è ricca di citrullina, un aminoacido che una volta assimilato dal nostro organismo viene convertito in arginina. Quest'ultima è un ottimo stimolatore del sistema immunitario; protegge l'organismo e in particolare il cervello dal danno legato all'ipermmoniemia, contribuisce alla riparazione delle lesioni epatiche, accelera la guarigione delle ferite e normalizza i livelli glicemici del sangue. L'arginina è inoltre un precursore dell'acido nitrico, il composto che dilata i vasi sanguigni e assicura un adeguato apporto di ossigeno ai muscoli e al cuore.

Se quindi si mangia una bella fetta di anguria, aumenta la quantità di arginina nell'organismo e si favorisce l'aumento di ossido di azoto, di conseguenza, aumenta l'elasticità e la dilatazione dei vasi sanguigni prevenendo possibili problemi erettili.

Durante lo studio si è però rilevato che la citrullina è contenuta in basse quantità nella polpa mentre è più abbondante nella parte bianca, quella che normalmente viene buttata. Il prossimo passo dei ricercatori sarà quello di realizzare una qualità di anguria che contenga delle quantità maggiori di citrullina anche nella polpa.

Nonostante i buoni risultati ottenuti fino ad ora dallo staff del dottor Bhimu Patil, la comunità scientifica nutre ancora qualche dubbio sul fatto che l'anguria possa sostituire i farmaci utilizzati per combattere la disfunzione erettile. Gli esperti evidenziano che non si sa esattamente dopo quante fette di anguria si ha il giusto apporto di citrullina tale da poter ottenere gli stessi risultati che si avrebbero con il Viagra o il Cialis, magari bisognerebbe mangiare due Kg.

Probabilmente con la nuova qualità di anguria potrebbero bastare anche pochi spicchi ma, per ora, meglio limitare le fette di anguria. E' bene ricordare che l'anguria è ricca di zuccheri e troppe fette contribuirebbero ad aumentare il rischio di sovrappeso.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook