UniversONline.it

Una pillola contro il calo di desiderio femminile - Sessualità e Salute: Una nuova pillola efficace contro il calo di desiderio femminile potrebbe essere commercializzata a partire dal 2009

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Una pillola contro il calo di desiderio femminile

Pillola: calo di desiderio femminile

Una nuova pillola efficace contro il calo di desiderio femminile potrebbe essere commercializzata a partire dal 2009. Il nuovo farmaco, ribattezzato Viagra rosa, presenta delle notevoli differenze rispetto alla pillola blu, mentre la seconda viene assunta poco prima di un rapporto sessuale e migliora le performance agendo sul sistema cardiovascolare, la prima pillola (Flibanserim), richiede una terapia che dura settimane e agendo sul piano psicologico affettivo aiuta a contrastare il calo del desiderio femminile.

La notizia dell'inizio della sperimentazione di questa nuova pillola è comparsa in questi giorni (gennaio 2007) sul quotidiano inglese The Sunday Times, lo stesso che ha attribuito al farmaco il soprannome di Viagra rosa. Per il momento sono stati avviati quatto test clinici che hanno coinvolto 5 mila donne inglesi seguite in 220 centri, la Flibanserim è prodotta dall'azienda tedesca Boehringer Ingelheim e secondo i ricercatori la pillola garantirebbe un notevole miglioramento del desiderio sessuale femminile.

Gli effetti curativi che la pillola ha sul calo della libido femminile sono stati scoperti per caso, la Flibanserim era nata come farmaco antidepressivo, dopo i primi test però i risultati non erano quelli che i ricercatori si aspettavano. Le pazienti coinvolte nelle prime sperimentazioni della pillola non presentavano particolari miglioramenti nel loro stato depressivo, esse però presentavano un "effetto collaterale" inaspettato, si era registrato un aumento del loro desiderio sessuale.

I ricercatori non sono ancora in grado di spiegare esattamente quale sia il meccanismo che ha fatto scatenare questo processo che ha portato a un aumento della libido, hanno però pensato bene che se pur il farmaco non presentava i benefici per il quale era stato studiato, poteva essere utilizzato per contrastare il calo di desiderio femminile che, secondo alcuni dati raccolti dalla ditta farmaceutica, con l'avanzare degli anni colpirebbe due donne su dieci.

Come per ogni farmaco sperimentato per la prima volta, vi sono persone che vedono positivamente la nuova scoperta e persone che invece portano a moderare l'entusiasmo. Charles de Wet, direttore medico di Boehringer Ingelheim nel Regno Unito, spiega che la disfunzione sessuale femminile non dipende da un problema di flusso sanguigno, come avviene nell'uomo, ma affonda le sue radici nel cervello, per questo motivo questa nuova pillola che "colpisce" direttamente le zone del cervello femminile associate al piacere e alle emozioni potrebbe essere una cura efficace contro il calo della libido femminile. Paula Hall, terapista della charity Relate, crede meno nell'utilità del Viagra rosa in quanto spiega che la prima causa del ridotto desiderio sessuale femminile è un rapporto che non funziona.

L'azienda tedesca Boehringer Ingelheim spera di ottenere l'autorizzazione alla produzione della pillola dall'agenzia americana Food and Drug Admnistration entro il 2009, dopo che si termineranno i test del farmaco sul calo di desiderio femminile.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook