UniversONline.it

Seno al silicone - Sessualità  e Salute: Seno al silicone - A tredici anni di distanza potrebbero tornare anche sul mercato americano le protesi al silicone.

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Seno al silicone

Seno al silicone

A tredici anni di distanza potrebbero tornare anche sul mercato americano le protesi al silicone. Negli USA si è riacceso il confronto fra la Food e Drug Administration e i produttori di protei al silicone bandite per via di alcuni dubbi relativi alla sicurezza dei materiali usati.

Dopo anni di esperimenti, si è arrivati alla conclusione che non sono causa di cancro al lupus, rimane però ancora il problema sull'affidabilità  della durata delle protesi. A detta dell'Fda una percentuale che va dal 25% al 75% si romperebbero entro 10 anni, la rottura della protesi che entra in contatto con gli organi interni non da dei sintomi immediati ma potrebbe creare problemi futuri.

Nel caso in cui le protesi al silicone dovessero essere reintegrate nel mercato, l'ente americano consigliera alle donne che si sottopongono a un intervento di mastoplastica, una risonanza magnetica ogni 1-2 anni per verificare l'integrità  delle protesi.

Dietro il mercato della chirurgia estetica, girano interessi enormi con cifre che superano i miliardi di dollari. Agli inizi degli anni 90, anche in Italia le protesi al silicone erano messe al bando, poi in seguito a una normativa europea, nel 97 il seno al silicone è ritornato legale.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook