UniversONline.it

Amore di gruppo : fra fedeltà  e trasgressione - Sessualità  e Salute: L'AMORE DI GRUPPO - La coppia fra fedeltà  e trasgressione - Secondo recenti studi, il 2,8 per cento degli italiani ha avuto rapporti...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Amore di gruppo: La coppia fra fedeltà  e trasgressione

Amore di gruppo

Secondo recenti studi, il 2,8 per cento degli italiani ha avuto rapporti con più partner contemporaneamente, l'1,7 per cento ha partecipato all'amore di gruppo, l'1,4 per cento allo scambio di partner e lo 0,8 per cento si è dedicato a pratiche sadomaso. Gli scambi di coppia, l'amore di gruppo, alcuni campeggi per nudisti o centri ecologici new age, i club privè, dove ci si incontra con l'obiettivo dichiarato di avere rapporti sessuali con gli altri ospiti, sembrano in continuo aumento. Le interpretazioni del fenomeno sono diverse: una crisi della religiosità  delle persone, che appanna la spiritualità  dell'unione di coppia, oppure il bisogno di stimoli sempre più forti e strani a causa dell'eccessiva ostentazione della sessualità  sui giornali, la televisione, il cinema, internet e cosଠvia. In realtà  il fenomeno non è poi cosଠmoderno, se già  nelle antiche terme di Pompei i romani dipingevano scene molto spinte di amori di gruppo comprendenti amore saffico, coiti orali, uomini che si intrattengono con più donne e viceversa. Niente di strano allora se, dopo tanto tempo, succedono ancora le stesse cose, se ci si diverte con le stesse fantasie erotiche o con le stesse trasgressioni.

Quello che sicuramente cambia rispetto alle orge greco-romane è la motivazione: mentre quelle venivano fatte al solo scopo di provare piacere, le trasgressioni di coppia dei nostri giorni hanno a volte l'intenzione, ma non sempre l'effetto, di mantenere unità  la coppia ritrovando nuove complicità , emozioni, entusiasmo, divertimento. Diversamente dal passato oggi i membri della coppia sono anche amici, hanno gli stessi diritti, oltre che gli stessi doveri reciproci e dunque comunicano fra loro molto di più. Si raccontano le fantasie erotiche, i desideri sessuali, senza vergogna, senza timore e per questo arrivano spesso insieme a cercare questo tipo di 'soluzione'.

Il paradosso sta nel fatto che queste coppie che praticano l'amore di gruppo si dicono poi contrarie al tradimento 'tradizionale': avere rapporti con un altro partner sotto il controllo del proprio marito o della propria moglie appare più rassicurante, perfino più sano moralmente, perchè in questi affaires i sentimenti vengono messi in gioco con maggiore difficoltà  ed i rapporti strettamente sessuali si svolgono con modalità  e tempi precedentemente discussi e condivisi, evitando 'sorprese'. Studiando meglio alcune esperienze di questo tipo ci si accorge però che non sempre entrambi i partners si avvicinano a questo mondo con lo stesso entusiasmo: c'è sempre qualcuno che trascina e qualcuno che è trascinato e che accetta questo genere di divertissement erotico unicamente per compiacere il partner. Generalmente i più entusiasti sono gli uomini.

Nel mènage à  trois una coppia in genere precostituita si unisce ad un terzo soggetto. Generalmente il piccolo gruppo è composto di due donne e di un uomo, con soddisfazione di entrambi i componenti della coppia: un po' perchè l'uomo soddisfa in questo modo uno dei desideri che maggiormente affollano il suo immaginario erotico, cioè fare l'amore con due donne e guardarle mentre loro stesse si accarezzano e si baciano e un po' perchè se l'uomo non si preoccupa più di tanto delle tendenze omosessuali della sua compagna, mentre le donne difficilmente accettano l'omosessualità  del partner. Molte persone che praticano l'amore di gruppo o lo scambismo dichiarano di non essere gelose, perchè in questo caso non vi sarebbe il tradimento: in realtà  è proprio nella gelosia il gusto di questa trasgressione di coppia: il piacere sadico di veder soffrire di gelosia il/la proprio/a partner per poi lasciarsi morire dello stesso sentimento osservando quello che non è naturale desiderare di vedere: il/la proprio/a partner che fa l'amore con un'altra persona.

E' un po' come salire sulle montagne russe: il gusto è tutto nella sofferenza, nella paura, nelle emozioni, sapendo che presto tutto finirà  e si tornerà  alla vita normale. Ma se questo può essere vero nel caso delle montagne russe, non è detto che succeda altrettanto nella coppia; sembrerebbe tutto finito ed invece è dopo che possono nascere i problemi: sensi di colpa, delusione, a volte vero schifo e soprattutto la sensazione di aver distrutto quanto di buono rimaneva in questa coppia dove tutto, a parte l'eros, sembrava funzionare. Naturalmente non è sempre cosà¬: come abbiamo detto, molte coppie trovano in queste pratiche l'antidoto contro la monotonia della sessualità  domestica, solo che prima o poi anche queste trasgressioni diventano normalità  e diventano routine, per cui si pone il problema di cercare sempre qualcosa di nuovo.

E' un'escalation ed alla fine non si ha più fantasia, per cui occorre farsi aiutare, entrare in strutture organizzate, nelle quali sia possibile godere del piacere senza preoccuparsi degli aspetti organizzativi: un po' come rinunciare alle famose vacanze fai-da-te per andare in un villaggio turistico con animazione compresa. La cosa è stata ben compresa dai proprietari dei club privè, che organizzando serate a tema, con locali eleganti, musica, sala proiezioni e sala da ballo… Non conoscono monotonia nel loro business!

Fonte: Psicolinea

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook