UniversONline.it

Dimagrire bevendo - Bere acqua può aiutare a dimagrire, questa è la conclusione di diversi studi che hanno rilevato un'effettiva riduzione di peso in quelle persone che bevevano...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Dimagrire bevendo

Donna che beve per dimagrire

Bere acqua può aiutare a dimagrire, questa è la conclusione di diversi studi che hanno rilevato un'effettiva riduzione di peso in quelle persone che bevevano di più. Bevendo molta acqua, stando attenti però a non esagerare, si riduce l'apporto calorico giornaliero e, di conseguenza, si contribuisce a mantenere il peso sotto controllo. Fra i vari studi che hanno esaminato l'impatto dell'acqua sul peso corporeo c'è quello condotto dai ricercatori dell'Università dell'Illinois (Stati Uniti), un'indagine i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Human Nutrition and Dietetics (Plain water consumption in relation to energy intake and diet quality among US adults, 2005-2012 - Doi: 10.1111/jhn.12368).

Ruopeng An e Jennifer McCaffrey, i due autori dell'indagine, spiegano che basterebbe bere leggermente di più ogni giorno per ridurre considerevolmente le calorie assunte quotidianamente. Per ottenere questo risultato basta della semplice acqua, non c'è bisogno di affidarsi a beveroni o centrifugati che vanno tanto di moda. I dati dello studio dimostrano che le persone che hanno incrementato il consumo quotidiano di acqua di 0,24 litri, 0,47 litri o 0,71 litri (quantitativi corrispondenti a 1, 2 e 3 bicchieri di acqua di dimensione standard), hanno ridotto il loro fabbisogno energetico giornaliero. La riduzione media andava dalle 68 alle 205 calorie. Una riduzione di calorie non trascurabile se si pensa che circa 200 calorie sono quelle che si bruciano correndo per 3 Km.

Per valutare l'impatto dell'acqua sul peso corporeo, i ricercatori hanno esaminato le abitudini alimentari di 18.311 adulti con un'età uguale o superiore ai 18 anni. Alcuni benefici sono stati rilevati già a partire da un incremento del consumo di acqua molto contenuto di appena l'1 per cento. Si è inoltre scoperto che il maggior apporto di acqua nella dieta, non solo contribuisce a ridurre l'apporto calorico ma porta a una riduzione del consumo di zucchero, sodio e grassi saturi.

Tutti i volontari coinvolti nello studio dovevano annotare quello che mangiavano e bevevano nell'arco di due giorni, poi la stessa operazione doveva essere ripetuta dopo dieci giorni annotando però le abitudini alimentari relative a un periodo temporale di tre giorni. Basandosi su queste informazioni, i ricercatori hanno stimato il quantitativo di acqua naturale assunta in percentuale a quanto mangiato e bevuto. Mediamente, ogni persona beveva 1 litro e 50cc di acqua naturale al giorno e aveva un apporto calorico di 2.157 calorie. Del totale delle calorie, circa un quarto non proveniva da alimenti tipici di una dieta sana e avevano un basso valore nutrizionale: 432 provenivano da dolci, dessert e snack, altre 125 erano invece assunte attraverso bevande zuccherate.

Dall'analisi dei dati si è così potuto constatare che un incremento del quantitativo di acqua bevuta quotidianamente porta a una riduzione dell'introito energetico tra le 68 e le 205 calorie. Parte della riduzione delle calorie è riconducibile a un minor apporto di zuccheri, stimato tra i 5 e i 18 grammi. Ci sono inoltre dei benefici anche per il sistema cardiocircolatorio, le persone che bevono di più presentano un minor apporto di colesterolo (si stima una riduzione variabile tra i 7 e i 21 mg). Questi dati dimostrano quindi che si può realmente dimagrire bevendo, un beneficio non collegato solo alla riduzione delle calorie apportate come rilevato dai ricercatori dell'Università dell'Illinois, ma anche dal altri processi metabolici di termogenesi promossi dall'acqua.

Si può veramente dimagrire bevendo acqua?

Alcune persone potrebbero obiettare che si possa dimagrire bevendo tanta acqua. Effettivamente il processo metabolico (conosciuto con il termine di termogenesi), attivato dall'assunzione dell'acqua, aumenta solo marginalmente il dispendio energetico dell'organismo. Sebbene sia comunque utile in abbinamento ad altre attività intraprese per perdere peso, da solo non può di certo essere considerato un valido metodo per dimagrire.

In determinati casi bere tanta acqua, senza comunque esagerare, può però aiutare a dimagrire indirettamente. Come constatato anche nello studio citato a inizio pagina, incrementare l'apporto giornaliero di qualche bicchiere d'acqua può ridurre l'appetito e il consumo di bevande zuccherate riducendo il numero di calorie quotidiane. Il modo migliore per perdere peso come riportato nell'articolo "Esercizi per dimagrire vs dieta per dimagrire: 0 a 1".

Quanta acqua bisogna bere per dimagrire? Salvo attività particolari che comportano la perdita notevole di liquidi dal corpo, giornalmente bisognerebbe bere circa 1,5 - 2 litri di acqua (corrispondenti a circa 8 bicchieri). In alcuni casi si potrebbe provare a bere leggermente di più senza però esagerare, se si riempie lo stomaco di acqua si riduce il senso della fame e di conseguenza si introducono meno calorie. Per funzionare correttamente l'organismo ha però bisogno di numerose sostanze che l'acqua non può dare, per questo si consiglia di bere solo 1-2 bicchieri prima del pasto (oltre ovviamente alla normale acqua che si beve mentre si mangia).

Bere acqua fa dimagrire

In alcuni casi bere tanta acqua per dimagrire può inoltre essere controindicato, questa pratica è fattibile se si è leggermente in sovrappeso ma si gode di una buona salute. Se però si soffre di insufficienza renale, si è diabetici o si è affetti da qualche cardiopatia (condizione molto frequente nelle persone obese), bere tanta acqua può essere controproducente. Non tutti dovrebbero quindi eccedere con l'acqua perché ci potrebbe essere un sovraccarico di lavoro per i reni, per il polmoni e il cuore, inoltre si abbasserebbero notevolmente i livelli di sodio nel sangue.

Concludiamo infine sfatando una credenza diffusa secondo la quale per combattere la ritenzione idrica bisogna bere tanta acqua. Un incremento dell'apporto di acqua facilita infatti la ritenzione idrica, non è però neanche vero che bisogna bere meno delle normali abitudini. Come per qualsiasi aspetto legato alla salute bisognerebbe sempre evitare il fai da te o i rimedi della nonna, in presenza di ritenzione idrica è necessario modificare le proprie abitudini di consumo di acqua in senso quantitativo ma sarà lo specialista a dare le giuste indicazioni. In linea di massima chi soffre di questo disturbo dovrebbe comunque evitare di accumulare quantità eccessive di acqua, dovrebbe tenere, quando possibile, le gambe un po' sollevate, ridurre il consumo di sale e integrare nella propria dieta alimenti che facilitano la diuresi quali: finocchi, cetrioli, cipolle, ananas e mele.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook