UniversONline.it

Una dieta senza grassi non fa dimagrire - Seguire una dieta senza grassi non fa dimagrire e può avere conseguenze negative sulla salute, un regime alimentare equilibrato deve prevedere una...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Una dieta senza grassi non fa dimagrire

Dieta senza grassi

Seguire una dieta senza grassi non fa dimagrire e può avere conseguenze negative sulla salute, un regime alimentare equilibrato deve prevedere una ripartizione appropriata di proteine, grassi e carboidrati. Due importanti organismi che si occupano della salute pubblica nel Regno Unito, il Public Health Collaboration e il National obesity forum, dopo una serie di indagini hanno concluso che un'alimentazione senza grassi, o a basso contenuto di grassi, non è il modo migliore per diminuire l'epidemia globale di obesità e l'incremento di casi di diabete, non bisognerebbe quindi incentivare questo tipo di dieta.

Sempre più spesso sugli scaffali dei supermercati si trovano degli alimenti che evidenziano il taglio dei grassi (per esempio ci sono delle scritte che citano "meno 30 per cento di grassi"); molte persone, pensando di fare del bene al proprio organismo, hanno ridotto drasticamente l'assunzione di lipidi, in alcuni casi eliminando determinati cibi dalla propria dieta e in altri scegliendo alimenti "light". Questa tendenza non si è però dimostrata utile a risolvere l'epidemia dell'obesità, secondo gli esperti il problema dei chili in eccesso risiederebbe infatti negli spuntini fuori dai pasti. Inoltre, diversi studi hanno scagionato gli alimenti contenenti grassi saturi dall'accusa di incrementare i problemi legati all'apparato cardiocircolatorio (ovviamente se assunti nelle giuste dosi) e hanno invece puntato il dito verso gli snack a basso contenuto di grassi (alimenti che talvolta presentano alte quantità di altre sostanze, come ad esempio zuccheri, per dare maggior sapore).

Perché spingere le persone a seguire delle diete a basso contenuto di grassi può essere controproducente per la salute? Nel corso di numerose ricerche si è rilevato che una dieta povera di lipidi non è molto efficace per dimagrire; inoltre, gli alimenti grassi sono importanti perché aumentano il senso di sazietà, si riesce quindi a resistere maggiormente tra un pasto e l'altro senza fare degli spuntini intermedi (che potrebbe influire considerevolmente sulla linea). I lipidi sono fondamentali per una serie di processi fisiologici dell'organismo (convertono ad esempio il carotene in vitamina A) e svolgono un ruolo molto importante in quanto agiscono come vettori nel trasporto di numerose vitamine liposolubili quali: A, D, E e K. Eliminare, o ridurre, i grassi dalla dieta è quindi controproducente in quanto si andrebbe a ridurre drasticamente una categoria significa di sostanze molto utili per l'organismo con una conseguente carenza vitaminica che potrebbe influire sulla salute della pelle, delle ossa e della vista, si influirebbe inoltre negativamente sui processi antiossidativi e quelli della coagulazione.

Una dieta bilanciata, importante non solo per perdere peso ma anche per mantenere i risultati raggiunti, deve avere una ripartizione nutrizionale equilibrata: circa 1 grammo di proteine per kg di peso corporeo, una percentuale di carboidrati comprese tra il 50 e il 60 per cento, una percentuale di grassi compresa tra il 25 e il 30 per cento.

Aseem Malhotra, uno dei fondatori del Public Health Collaboration e specialista in cardiologo, evidenzia che le attuali linee guida della sanità pubblica inglese andrebbero riviste alla luce delle numerose indagini epidemiologiche. Latticini, uova, carne, pesce, frutta secca, olive, ecc., sono alimenti ricchi di grassi saturi che non vanno demonizzati , le campagne informative non andrebbero orientate verso una battaglia a spada tratta verso i grassi (importanti per il nostro organismo) ma bisognerebbe puntare su un alimentazione equilibrata dove si dovrebbe mangiare poco ma di tutto. Un'altro mito da sfatare è che l'attività fisica possa porre rimedio a una dieta sregolata, la salute si preserva prima di tutto con una buona alimentazione.

Qualunque sia la dieta (ipocalorica, normocalorica o ipercalorica) l'importante è che non sia mai squilibrata, bisogna quindi stare attenti a seguire le proporzioni riportate in precedenza. Andando a eliminare i grassi, oltre a privare l'organismo di sostanze importanti, non si avrebbero i risultati sperati e, al contrario, ci sono studi che hanno evidenziato come il formaggi, il latte e lo yogurt possono aiutare a dimagrire.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook