UniversONline.it

I pop corn fanno ingrassare? - Alcune persone potrebbero chiedersi se i pop corn fanno ingrassare, la risposta è dipende; oltre che il quantitativo della porzione può influire il tipo di...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

I pop corn fanno ingrassare?

Pop corn, dieta e calorie

Alcune persone potrebbero chiedersi se i pop corn fanno ingrassare, la risposta è: dipende! oltre che il quantitativo della porzione può influire il tipo di preparazione (industriale, microonde o padella) e ovviamente il condimento. Un'indagine ("Two Thumbs Down" for Movie Theater Popcorn) condotta dal Center for Science in the Public Interest (Cispi), un'associazione americana privata per la tutela dei consumatori, evidenzia che i popcorn del cinema possono influire molto sulla nostra linea. Sebbene lo studio è stato condotto negli usa (dove si possono acquistare porzioni decisamente abbondanti), i dati sono in ogni caso molto interessanti e vengono confermati anche da un'indagine condotta da Altroconsumo in Italia.

Per condurre l'indagine il Cspi ha analizzato, mediante esami di laboratorio, le caratteristiche nutrizionali dei popcorn venduti nelle prime tre catene di cinema americani. L'apporto di calorie dei pop corn varia ovviamente in base al quantitativo ma in una porzione sono presenti anche altri elementi che possono incrementarne il valore. La lista di ingredienti di questo snack, in linea teorica, dovrebbe essere molto breve: mais, sale e olio; i dati di laboratorio hanno però riservato delle sorprese.

Per una porzione grande di pop corn si possono assorbire addirittura 1.200 calorie, circa la metà di quelle che una persona (non sportiva) deve assumere giornalmente. L'apporto calorico non è però l'unico elemento di cui preoccuparsi, le porzioni più abbondanti contengono anche 60 grammi di grassi saturi e ben 980 milligrammi di sodio (l'apporto di sodio giornaliero non dovrebbe superare i 2000/2200 mg). Per quanto riguarda le porzioni "small" le calorie apportate sono 670, i grassi saturi 34 g e il sodio circa 550 mg. Per capire meglio quanto possano essere "ingrassanti" i pop corn del cinema possiamo paragonarli ad un altro alimento. La porzione più piccola apporta le stesse calorie di una pizza al salame piccante di Pizza Hut, ma attenzione, rispetto ad essa contiene ben il triplo di grassi saturi. Solitamente se si mangiano pop corn viene poi sete, al numero di calorie apportate dallo snack va quindi aggiunto quello della bevanda che, se non è acqua, è ricca di zucchero e di conseguenza calorica.

Come accennato a inizio articolo le calorie dei pop corn possono variare anche in base agli ingredienti aggiuntivi e al tipo di olio utilizzato per la preparazione. Se quando facciamo i pop corn in casa con la padella si utilizzano abitualmente solo olio, mais e sale, quelli prepararti per la grande distribuzione, come ad esempio nei cinema, possono contenere anche aromi, burro artificiale, antischiumante, glutamato e coloranti. Per la preparazione casalinga si utilizza di solito olio di oliva o di semi, nella grande distribuzione si adoperano invece oli vegetali di bassa qualità e questo non può che peggiorarne le caratteristiche organolettiche e nutrizionali.

Nell'industria alimentare di solito si sceglie un tipo di grasso stabile, un grasso che non si deteriori con il rischio di generare sostanze non salutari. Per questo motivo di norma si adoperano oli ricavati dal cocco e dalla palma. Sebbene queste sostanze sono più stabili al riscaldamento, presentano anche un rovescio della medaglia, sono infatti anche quelle più ricche di acidi grassi saturi. L'alternativa sarebbe l'uso di olio di oliva o di arachidi ma ovviamente hanno costi più alti e in alcuni casi il loro aroma è ritenuto troppo forte.

Calorie pop corn

Dall'indagine è emerso che le calorie apportate dai pop corn venduti al cinema possono essere considerevoli, le porzioni più grandi possono arrivano alla ragguardevole cifra di 1200 calorie. Se però prepariamo i pop corn in casa, usando solo mais, olio di buona qualità e sale, le calorie sono molto inferiori: per 100 grammi di prodotto le calorie apportate sono appena 346, una porzione di 30g apporta circa 104 calorie.

Proprietà pop corn, porzione ideale e cottura

Il pop corn è un alimento ricavato dal mais, un cereale importato in Europa dal Nuovo Modo verso il 1500. Se un consumo eccessivo può essere deleterio per il giro vita, una porzione moderata (tra i 30 e i 50g) può essere addirittura benefica per l'organismo.

In base ai dati di uno studio (Popcorn: The snack with even higher antioxidants levels than fruits and vegetables), coordinato da Joe Vinson dell'Università di Scranton (Pennsylvani) e presentato in occasione del 238esimo Congresso della Società chimica americana, i pop corn sono particolarmente ricchi di polifenoli, degli antiossidanti preziosi per la nostra salute.

In base alle indagini condotte, la concentrazione di polifenoli nei pop corn (in particolare nella parte dura, cuticola, che spesso si incastra tra i denti) è addirittura maggiore di quella presenta in frutta e verdura. A differenza di queste ultime due, la percentuale di acqua nei pop corn è molto ridotta, circa il 4 per cento contro il 90 per cento, questo spiega perché la concentrazione di fibre e polifenoli è maggiore. Una porzione media di pop corn può fornire circa 300 mg di polifenoli, un ottimo quantitativo se si pensa che una porzione di frutta fresca ne fornisce all'incirca 160 mg. Ovviamente tale informazione non deve essere presa come un invito a rimpiazzare con questo snack la frutta, essa infatti oltre ai polifenoli contiene altre sostanze utili quali minerali e vitamine, può però essere considerato un buon modo alternativo per assumere sostanze preziose per l'organismo.

Per ottenere il massimo beneficio dalle proprietà dei pop corn è molto importante anche il tipo di cottura. I nutrizionisti bocciano categoricamente la cottura in olio e l'aggiunta di sostanze dolci o molto salate, bisognerebbe quindi evitare i pop corn dolci, i pop corn caramellati e i pop corn salati al burro. In questo caso non solo i pop corn fanno ingrassare ma perdono gran parte dei benefici nutrizionali in quanto gli effetti negativi superano di gran lunga quelli positivi.

Il metodo migliore per cuocere i pop corn è quello di far scoppiare il mais con aria calda, senza quindi l'aggiunta di altri condimenti e olio (in commercio esistono diversi piccoli elettrodomestici con questa peculiarità). Secondo uno studi pubblicato sull'American Chemical Society, non è da bocciare solo il tipo di preparazione industriale ma anche la cottura al microonde. I pop corn cotti nel microonde hanno elevate quantità di olio e alla fine della cottura ben il 43 per cento di peso dell'alimento è costituito da grasso, una condizione che può addirittura raddopiare il contenuto calorico rispetto al mais fatto scoppiare con l'aria calda. Leggermente meglio è la situazione per quelli preparati in padella, in questo caso il grasso costituisce circa il 30 per cento del peso finale. Negli ultimi anni si è cercato di porre rimedio ai "difetti" della cottura a micro onde e i prodotti presenti in commercio possono essere molto diversi, la cottura con l'aria calda rimane comunque la miglior scelta.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook