UniversONline.it

La pera aiuta a bruciare le calorie - Gli individui che stanno attenti al calcolo delle calorie devono porre attenzione anche agli alimenti che aiutano a bruciarne di più, una pera al giorno...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

La pera aiuta a bruciare le calorie

Bruciare le calorie mangiando pere

Gli individui che stanno attenti al calcolo delle calorie devono porre attenzione anche agli alimenti che aiutano a bruciarne di più, una pera al giorno potrebbe essere ad esempio d'aiuto per perdere peso. Stando ai dati di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Lousiana State University (Usa), chi mangia con regolarità una pera come frutto ha, a parità di calorie assunte e di sport, una maggiore probabilità di essere più magro delle persone che non ne mangiano. I risultati dell'indagine sono stati pubblicati sulla rivista Nutrition and Food Science (Fresh Pear Consumption is Associated with Better Nutrient Intake, Diet Quality, and Weight Parameters in Adults: National Health and Nutrition Examination Survey 2001-2010 - doi: 10 4172 / 2155-9600 1000377).

Carol E. O'Neil, prima autrice dello studio, spiega che i risultati sono frutto dell'analisi di un campione molto ampio di persone, ben 24.808 individui adulti con un età minima di 19 anni. Le informazioni sono state estrapolate da un archivio realizzato grazie ai dati raccolti nel corso di nove anni, dal 2001 al 2010, nell'ambito del National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES), un'indagine epidemiologica condotta in continuo dai CDC statunitensi. Il NHANES è strutturato in modo da fornire risultati rappresentativi delle caratteristiche sanitarie e nutrizionali della popolazione generale nordamericana. Ciascun individuo coinvolto deve compilare un questionario e viene sottoposto a una visita medica utile per valutare le condizioni cliniche generali, vi è inoltre un'intervista individuale per approfondire specifici aspetti non contemplati nel questionario preliminare.

Dall'analisi dei dati è emerso che, a parità di attività fisica svolta e apporto calorico medio giornaliero, le persone che mangiavano abitualmente pere erano più magre e avevano ben il 35 per cento di probabilità in meno di diventare obese rispetto a quelle che ne mangiavano raramente o non ne mangiavano mai. Secondo Carol O'Neil il merito di questi effetti sarebbero da attribuire alle fibre contenute nella pera.

Sebbene lo studio si basa su un campione molto ampio di soggetti, presenta in ogni caso dei limiti. Le persone che mangiavano abitualmente pere avevano tendenzialmente un regime alimentare più sano, con un apporto ridotto di grassi saturi, monoinsaturi e di zuccheri aggiunti. In linea di massima sono stati esclusi determinati fattori per essere il più obiettivi possibili ma le variabili sono numerose. I ricercatori nelle conclusioni parlano inoltre del beneficio legato allo stile di vita in generale e in particolare a un adeguato consumo di alimenti ricchi di fibra, vitamina C, magnesio e potassio. Una pera al giorno può aiutare ma questo frutto è solo uno dei tanti alimenti che, in una dieta equilibrata come ad esempio quella mediterranea, contribuiscono a rimanere in forma.

La pera può quindi aiutare a perdere peso, contribuendo a bruciare un maggior numero di calorie, ma tali benefici si potrebbero ottenere anche con altri alimenti presenti nella dieta mediterranea.

Pera, calorie e proprietà

La pera è un frutto ricco di fibre e vitamine, possiede molteplici proprietà ed è ad esempio particolarmente utile in caso di difficoltà e problemi intestinali. Questo alimento ad alta digeribilità è ben tollerata da tutti ed è adatto anche allo svezzamento dei bambini. L'apporto calorico della pera è di circa 40 calorie per 100 grammi, oltre che di fibre è molto ricca di fosforo, calcio, ferro e potassio.

Come conservare le pere per mantenere inalterate le proprietà

Il ciclo vitale della pera è molto breve, mantiene quindi tutta la sua fragranza intatta solo quando è fresca (raccolta da poco). Si tratta inoltre di un frutto che si ammacca facilmente e di conseguenza deve essere maneggiata con cura. Il modo migliore per conservare le pere, sopratutto quando non sono ancora mature, è quello di metterle dentro al classico sacchetto di carta marrone stando ben attenti a non chiuderlo. Mentre maturano producono etilene, un gas naturale che ne migliora la maturazione. Un sacchetto non chiuso mantiene l'etilene vicino alla frutta e ne aiuta la maturazione. Il sacchetto di carta contribuisce inoltre a prevenire l'avvizzimento della buccia perché trattiene l'umidità prodotta dalla frutta stessa durante la maturazione.

I sacchetti di carta sono da preferire a quelli di plastica perché quest'ultimi accelerano troppo il processo di maturazione e aumentano eccessivamente l'umidità. Di conseguenza, la frutta potrebbe marcire molto più velocemente. Vale poi la regola generale legata alla temperatura, le alte temperature accelerano la maturazione mentre le basse temperature la rallentano, se le pere sono già mature meglio quindi conservarle in frigo.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook