UniversONline.it

Acne (brufoli), vitamina B12, cause e rimedi - Scoprire le cause dell'acne è il primo passo per eliminare i brufoli: dietro a questa malattia della pelle in alcuni casi ci potrebbe essere un eccesso di...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Acne (brufoli), vitamina B12, cause e rimedi

Acne (brufoli), vitamina B12, cause e rimedi

Scoprire le cause dell'acne è il primo passo per eliminare i brufoli, può quindi essere utile sapere che dietro a questa malattia della pelle in alcuni casi ci potrebbe essere un eccesso di vitamina B12. Un gruppo di ricercatori dell'Università della California di Los Angeles (Usa) ha scoperto che la vitamina B12, presente in numerosi alimenti, in particolari condizioni può alterare l'attività dei batteri della pelle originando in viso, spalle e dorso i tanto temuti brufoli. Lo studio su una delle possibili cause dell'acne è stato pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine (Vitamin B12 modulates the transcriptome of the skin microbiota in acne pathogenesis - DOI: 10 1126 / scitranslmed aab2009 - Giugno 2015).

Huiying Li, coordinatrice dello studio, spiega che si è partiti dai dati di precedenti ricerche che avevano scoperto una relazione tra acne e vitamina B12. Ci si è concentrati quindi sull'espressione genica del Propionibacterium acnes, un batterio Gram-positivo anaerobio a lenta crescita collegato ad alcune patologie della cute. Per condurre l'indagine sono stati prelevati diversi campioni del microrganismo dall'epidermide di 10 persone con la pelle chiara alle quali è stato chiesto di assumere integratori di vitamina B12.

Analizzando i dati raccolti si è osservato che la molecola aveva influenzato i geni del batterio promuovendo la produzione di porfirina, un composto chimico in grado di provocare l'infiammazione che causa i brufoli. L'effetto non è stato però uguale in tutti i soggetti osservati, alcuni sono risultati infatti più vulnerabili di altri.

Secondo i ricercatori, i risultati di questo studio potrebbero essere utili per mettere a punto dei farmaci in grado di contrastare il processo alla base dell'infiammazione. In alcuni casi potrebbe essere utile anche diminuire l'apporto di vitamina B12 in caso sia assunta in eccesso, bisogna però ricordare che tale vitamina è importante per l'organismo e non va quindi eliminata completamente dalla dieta (la vitamina B12 si trova in alimenti quali: carne, latte, uova, pesce, ecc.).

Cause brufoli (acne) e alimentazione

L'acne è una malattia infiammatoria dermatologica che interessa circa l'80-95 per cento della popolazione giovanile occidentale e il 40 - 45 per cento degli uomini e delle donne di età superiore ai 25 anni. Non esiste solo un tipo di acne e, sebbene le cause possono essere diverse, in linea di massima dietro alla comparsa dei brufoli c'è una predisposizione genetica personale/ familiare o un'influenza ormonale. Fra le possibili cause c'è anche il tipo di alimentazione quotidiana, l'apporto glicemico determina un aumento della secrezione delle ghiandole sebacee, e quindi di sebo, causa scatenante dei brufoli.

Secondo alcuni studi la dieta mediterranea non è importante solo per una buona salute generale dell'organismo ma aiuterebbe anche a contrastare la comparsa dei brufoli. Questo regime alimentare, caratterizzato da alimenti a basso indice glicemico, da un elevato consumo di olio d'oliva, ortaggi, legumi, prodotti integrali, frutta e noci, possiede un consistente fattore protettivo nei confronti dell'acne. L'assunzione di grassi animali saturi è relativamente bassa e un moderato consumo di pesce fornisce un buon apporto di grassi polinsaturi, utili a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) e ad aumentare quello buono (HDL). E' stata inoltre dimostrata una forte associazione tra l'acne e l'assunzione di latte vaccino e alimenti ad alto indice glicemico.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook