UniversONline.it

Arachidi e noci fanno bene, prevengono cancro e malattie cardiache - Le arachidi e le noci fanno ingrassare? Se non si eccede questi due alimenti non fanno ingrassare, anzi, prevengono cancro, malattie cardiache e allungano la...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Arachidi e noci fanno bene, prevengono cancro e malattie cardiache

Arachidi e noci fanno bene

Le arachidi e le noci fanno ingrassare? Se non si eccede questi due alimenti non fanno ingrassare, anzi, prevengono cancro, malattie cardiache e allungano la vita. Se si osservano le calorie delle arachidi e delle noci si scopre che 100 grammi corrispondono a circa 500/600 Kcal, un valore abbastanza alto che potrebbe spaventare chi non vuole ingrassare o chi sta seguendo una dieta. Un consumo equilibrato di noci e arachidi può però avere notevoli effetti benefici sulla salute senza incidere sulla linea, benefici evidenziati in numerosi studi come riportato sul New York Times. Sul Journal of the American Medical Association (JAMA) è stato da poco pubblicato anche un articolo che lega il consumo di arachidi e noci a una diminuzione del tasso di mortalità (Prospective Evaluation of the Association of Nut/Peanut Consumption With Total and Cause-Specific Mortality - doi: 10 1001 / jamainternmed 2014 8347 - Marzo 2015).

La linea non è però l'unica causa che potrebbe allontanare le persone da un consumo di noci e arachidi, sempre più spesso si registrano dei casi di allergie. Per contrastare l'aumento di allergie a noci e arachidi due studi hanno individuato due metodi che potrebbero arginare il problema. Secondo una ricerca pubblicata su JAMA Pediatrics, le donne che mangiano noccioline in gravidanza diminuiscono notevolmente il rischio di avere un figlio con allergie. In un altro studio pubblicato sul New England Journal of Medicine si è invece visto che l'introduzione di arachidi nelle diete, dai 4 agli 11 mesi, dei bambini considerati ad alto rischio di sviluppare un'allergia riduce considerevolmente la probabilità di diventare allergici all'età di 5 anni.

Quanta frutta secca bisogna mangiare per vivere più a lungo? Per poter diminuire la mortalità totale, di una percentuale variabile tra il 17 e il 21 per cento, sono consigliate 4 piccole porzioni di noci (non condite) a settimana. Il dato è il risultato di uno studio che ha esaminato più di 200 mila persone provenienti da vari continenti. Sono stati presi in considerazione i dati di più di 70mila Americani (a basso reddito economico) discendenti da Africani ed Europei, estrapolati dallo studio Southern Community Cohort Study (SCCS) e i dati di più di 130mila Cinesi, coinvolti negli studi Shanghai Women's Health Study (SWHS) e Shanghai Men's Health Study (SMHS).

Hung N. Luu, primo autore dello studio, spiega che le noci, se consumate nella giusta quantità, presentano diversi vantaggi per la salute. Esse sono ricche di nutrienti quali grassi acidi insaturi, fibre, vitamine, antiossidanti fenolici, arginina e fitochimici, componenti che forniscono benefici per la salute cardiovascolare. In base alle varie informazioni raccolte si raccomanda il consumo di 4 porzioni di noci, senza sale e senza olio, a settimana. Una porzione corrisponde a circa 42,5 grammi di noci intere.

Sebbene i dati di questo studio rafforzano i risultati di altre ricerche che evidenziano i vantaggi derivanti dal consumo di noci, gli esperti precisano che le nuove informazioni provengono da indagini epidemiologici osservazionali e non da trial clinici randomizzati. Non si può quindi avere la certezza assoluta, almeno in base ai dati raccolti in quest'ultimo studio, che noci e arachidi da sole siano responsabili della riduzione della mortalità osservata.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook