UniversONline.it

Danni del fumo in gravidanza: le foto del bambino che soffre - Si può fumare in gravidanza? Molte donne si chiedono se sia possibile fumare in gravidanza, la domanda sembra banale ma nonostante le numerose campagne...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Danni del fumo in gravidanza: le foto del bambino che soffre

Danni del fumo in gravidanza: le foto

Si può fumare in gravidanza? Molte donne si chiedono se sia possibile fumare in gravidanza, la domanda sembra banale ma nonostante le numerose campagne contro il fumo ancora oggi si sottovalutano gli effetti delle sigarette. Grazie a una serie di ecografie 4D, la dottoressa Nadja Reissland ha fotografato la reazione al fumo dei bambini non ancora nati. La ricerca che ha monitorato gli effetti del fumo sui futuri nascituri è stata pubblicata sulla rivista Acta Paediatrica (Ultrasound observations of subtle movements: a pilot study comparing fetuses of smoking and non-smoking mothers - DOI: 10 1111 / apa 13001 - Marzo 2015).

I comportamenti delle donne incinta hanno una notevole ripercussione sui futuri nascituri, il fatto di non vedere ancora il bambino in alcuni casi può però rendere la neo mamma meno responsabile. Se una mamma dovesse fumare in una stanza con il proprio bambino e questo dovesse iniziare a tossire la prima cosa che farebbe sarebbe quella di spegnere la sigaretta e magari sarebbe più motivata nel smettere di fumare.

Nadja Reissland, prima autrice dello studio, ha monitorato 20 mamme che frequentano il James Cook University Hospital di Middlesbrough. Quattro di esse sono state classificate come grandi fumatrici in quanto fumano una media di 14 sigarette al giorno. Grazie a una serie di ecografie, fatte a 24, 28, 32 e 36 settimane di gestazione, si è potuto osservare l'effetto del fumo, in modo immediato, in piccoli movimenti sul volto del futuro nascituro.

I bambini delle madri fumatrici hanno mostrato tassi significativamente più alti di movimenti della bocca e si toccano molto di più sulla faccia con le manine. Man mano che ci si avvicina al momento del parto il futuro nascituro della mamma fumatrice si muove molto meno rispetto ai bambini delle donne non fumatrici. Secondo Nadja Reissland il ridotto movimento è indice di un ritardo nello sviluppo del sistema nervoso centrale. Di seguito riportiamo alcune foto ricavate dall'ecografia 4D effettuata durante lo studio:

Foto del bambino in una mamma che fuma in gravidanza

null

Foto del bambino in una mamma che non fuma in gravidanza

null

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook