UniversONline.it

Cause menopausa precoce: attenzione ai prodotti cosmetici - Mediamente si entra in menopausa intorno ai 51 anni di età, questo periodo può però essere anticipato da alcune sostanze chimiche presenti in diversi...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Cause menopausa precoce: attenzione ai prodotti cosmetici

Cause menopausa precoce

Mediamente si entra in menopausa intorno ai 51 anni di età, questo periodo può però essere anticipato da alcune sostanze chimiche presenti in diversi prodotti cosmetici. Un gruppo di ricercatori della Washington University di St Louis ha identificato 15 sostanze che potrebbero anticipare la fine dell'età fertile favorendo, in alcuni casi, una menopausa precoce (si parla di menopausa precoce quando la menopausa compare prima dei 40anni). I risultati dello studio sono stati pubblicati su Plos One (Persistent Organic Pollutants and Early Menopause in U.S. Women - Doi: 10.1371/journal.pone.0116057 - Gennaio 2015).

Natalia M. Grindler, prima autrice dello studio, spiega che i risultati sono frutto di un'indagine che ha coinvolto un campione di 31.575 donne. Di tutte le volontarie sono stati analizzati periodicamente i livelli di 111 sostanze chimiche nel sangue e nelle urine. Ogni due anni, a partire dal 1999 fino 2008, le partecipanti hanno inoltre compilato un questionario con domane sulla salute e sul tipo di alimentazione.

Analizzando i dati raccolti si è così scoperto che le donne con i livelli più alti di sostanze chimiche nel sangue e nelle urine erano anche quelle che mediamente entravano in menopausa prima (da 1,9 anni a 3,8 anni), questo campione aveva una probabilità sei volte maggiore di anticipare la fine dell'ovulazione. Amber R. Cooper, coordinatrice dello studio, evidenzia che i risultati non provano che l'esposizione a questi prodotti provoca la menopausa precoce ma sono comunque importanti perché evidenziano che le due cose sono collegate in qualche modo. Meglio quindi, precauzionalmente, ridurre il contatto con le sostanze chimiche scegliendo prodotti senza profumi di sintesi (che contengono ftalati) oppure bio, per ridurre i pesticidi.

Purtroppo, evidenziano gli autori, molte delle sostanze prese in esame nello studio si trovano al di fuori del nostro controllo (possiamo trovarle nell'acqua, nel terreno e nell'aria), ciò nonostante si possono in ogni modo usare responsabilmente i prodotti di uso quotidiano che contengono tali sostanze chimiche per ridurne l'esposizione. Può essere buona norma controllare gli ingredienti dei make-up o dei prodotti per l'igiene personale o della casa. Meglio inoltre preferire i cosmetici contenuti in contenitori di vetro piuttosto che quelli contenuti in contenitori di plastica.

Ridurre l'esposizione alle sostanze chimiche non è importante solo per evitare una possibile menopausa precoce, tali sostanze possono anche aumentare il rischio di soffrire di malattie cardiache, osteoporosi o di avere altri problemi di salute. Teoricamente nel nostro Paese le donne che usano i prodotti cosmetici sono tutelate contro un eventuale esposizione a sostanze come gli ftalati, questi sono infatti banditi in Italia e in Europa (almeno per quanto concerne l'utilizzo in campo cosmetico) e dunque non sarebbero presenti nei prodotti presenti sul mercato. Per avere questa garanzia bisogna però ricordarsi di comprare solo prodotti cosmetici di qualità evitando l'acquisto di quelli falsi o contraffatti che non garantiscono gli stessi controlli.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook