UniversONline.it

Diabete dieta ed effetti del caffè - L'alimentazione e l'attività fisica sono le due armi che tutti hanno per prevenire il diabete, per quanto riguarda la dieta, 3-4 tazzine di caffè al giorno...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Diabete dieta ed effetti del caffè

Diabete dieta ed effetti del caffè

L'alimentazione e l'attività fisica sono le due armi che tutti hanno per prevenire il diabete, per quanto riguarda la dieta, 3-4 tazzine di caffè al giorno sembrano poter ridurre il rischio fino al 25 per cento. Bisogna però sapere che il metodo di preparazione può incidere in maniera significativa sulla percentuale di riduzione del rischio, fra tutti i metodi (a infusione, alla turca, bollito, all'americana, alla napoletana, ecc.) quello filtrato è quello che da i risultati migliori; inoltre, il rischio diminuisce ulteriormente quando si utilizza caffè decaffeinato. In occasione della Giornata mondiale del diabete si è discusso sui benefici che il caffè può avere nella prevenzione del diabete, i dati riportati sono stati estrapolati dal rapporto annuale dell'Institute for Scientific Information on Coffee (Good things in life: Can coffee help in type 2 diabetes risk reduction?).

I ricercatori dell'Institute for Scientific Information on Coffee (ISIC) spiegano che attualmente il diabete, una delle patologie più diffuse e destinata ad aumentare in futuro, colpisce più 380 milioni di persone nel mondo, una malattia che comporta un costo economico e sociale di oltre 548 miliardi di dollari. Alla luce di questi dati si capisce quindi perché sia così importante riuscire a bloccare questa pandemia sottostimata solo qualche anno fa. Nel 1985 i casi di diabete in tutto il mondo erano solo 30 milioni, nel 2003 se ne contavano già circa 194 milioni, solo qualche anno dopo (nel 2008) si era arrivati a 246 milioni e si stimava di arrivare a 380 milioni nel 2025. Purtroppo il numero di casi di diabete stimati per il 2025 è già stato raggiunto, attualmente il diabete può quindi essere considerata la peggiore pandemia che abbia mai colpito il mondo.

Una regolare attività fisica riduce i livelli di trigliceridi e di colesterolo cattivo (LDL) a vantaggio di quello buono (HDL), aiuta il controllo della pressione arteriosa, previene le malattie cardiovascolari e migliora la sensibilità all'insulina riducendo il rischio di diabete. L'attività fisica da sola può però non bastare, per ridurre in maniera significativa il rischio di diabete è importante stare attenti anche a quello che si mangia e si beve. In base ai risultati di alcuni studi, il consumo di tre o quattro tazzine di caffè al giorno, comparato con il consumo nullo o inferiore a due tazzine al giorno, può ridurre del 25 per cento il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Secondo gli esperti l'effetto protettivo non è però attribuibile alla caffeina, questo perché una recente meta-analisi ha rilevato una riduzione del rischio di diabete di tipo 2 anche in quei soggetti che bevono caffè decaffeinato. In base alle varie informazioni raccolte nel corso di numerose indagini si è scoperto che è la qualità del caffè e come viene preparato ha incidere in maniera significativa sulla prevenzione del diabete.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook