UniversONline.it

Effetti della cannabis sulla fertilità - Un abbassamento della qualità degli spermatozoi, con una conseguente riduzione della fertilità maschile, è uno degli effetti negativi della cannabis

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Effetti della cannabis sulla fertilità

Effetti della cannabis sulla fertilità

Un abbassamento della qualità degli spermatozoi, con una conseguente riduzione della fertilità maschile, è uno degli effetti negativi della cannabis. Stando ai risultati di uno studio inglese condotto presso l'Università di Sheffield, consumare marijuana sotto i trent'anni mette in serio rischio la fertilità riducendo notevolmente la possibilità di avere un figlio. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Human Reproduction (Modifiable and non-modifiable risk factors for poor sperm morphology - doi: 10.1093 / humrep / deu116 - Giugno 2014).

Per condurre l'indagine sono stati esaminati i campioni di liquido seminale di 2.249 uomini reclutati in quattordici centri per la fertilità. Incrociando le varie informazioni si è scoperto che, per quanto riguarda gli stili di vita, uno dei fattori che influenza maggiormente la qualità del liquido seminale è la cannabis. L'effetto negativo risultava particolarmente rilevante nel campione che aveva meno di trent'anni.

Allan Pacey, primo autore dello studio, precisa però che non è stata trovata una prova definitiva tra cannabis e peggioramento della qualità degli spermatozoi. Ciò nonostante, i dati raccolti sembrerebbero confermare questa ipotesi. L'esperto evidenzia inoltre che il consumo di cannabis è maggiore negli under 30 e per questo motivo si è rilevato una qualità degli spermatozoi peggiore in questa fascia d'età.

Lo studio inglese ha inoltre rilevato altri fattori che contribuiscono a ridurre la fertilità maschile. Si è scoperto ad esempio che la forma e la dimensione degli spermatozoi peggiorano durante i mesi estivi mentre la qualità migliora se ci si astiene dall'attività sessuale per più di sei giorni. Altri vizi come il fumo e l'alcol sembrano invece non incidere in maniera significativa sulla qualità del liquido seminale.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook