UniversONline.it

Cibo spazzatura e salute: test funzioni cerebrali peggiori - Se volete ottenere un buon punteggio nei test cerebrali state attenti al cibo spazzatura, il junk food sembrerebbe infatti minare la salute del cervello

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Cibo spazzatura e salute: test funzioni cerebrali peggiori

Cibo spazzatura e salute

Se volete ottenere un buon punteggio nei test cerebrali state attenti al cibo spazzatura, il junk food sembrerebbe infatti minare la salute del cervello. Stando ai risultati di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani della University of California (Los Angeles), il cibo spazzatura non sarebbe dannoso solo per la linea, in quanto contribuisce ad accumulare chili di troppo, ma anche per il cervello perché rallenterebbe le funzioni cerebrali. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Physiology and Behavior (Food quality and motivation: A refined low-fat diet induces obesity and impairs performance on a progressive ratio schedule of instrumental lever pressing in rats - DOI: 10.1016 / j.physbeh 2014.02.025 - Aprile 2014).

Aaron P. Blaisdell, primo autore dello studio, spiega che gli effetti negativi derivanti dal cibo spazzatura non si presentano se gli si consuma occasionalmente ma solo in quei casi dove se ne fa un largo impiego nella dieta di tutti i giorni. Anche se i test sono stati condotti su alcune cavie da laboratorio, i risultati sono molto significativi ed evidenziano i potenziali rischi che ci sono anche per l'uomo.

Per condurre il test gli esperti hanno sottoposto un gruppo di topi a una dieta molto simile a quella seguita da alcune persone: cibi raffinati e alimenti ricchi di zucchero. Già dopo tre mesi si è osservato un aumento dell'obesità nelle cavie ma non solo, un ulteriore effetto negativo è stato riscontrato dai ricercatori. Rispetto al gruppo alimentato con un regime alimentare sano, le cavie alimentate con il cibo spazzature mostravano una diminuzione di motivazione, reazioni fisiche e mentali.

Per valutare riflessi e capacità fisiche gli studiosi hanno sottoposto le cavie a una serie di prove dove come premio si otteneva cibo e acqua. Il gruppo alimentato con il cibo spazzatura presentava difficoltà motorie, lentezza e pigrizia (tra un test e l'altro intercorreva un tempo medio di 10 minuti). L'altro gruppo, quello sottoposto a una dieta alimentare sana, otteneva invece dei risultati migliori e tra una prova e l'altra i topi si prendevano una pausa media di cinque minuti.

Per valutare meglio gli effetti del cibo spazzatura sul cervello serviranno probabilmente ulteriori studi, questi dati suggeriscono però che la dieta potrebbe influire in maniera considerevole sulle funzioni cerebrali. Gli esperti evidenziano che spesso si accusano le persone obese di essere svogliate e pigre, questa loro condizione potrebbe invece essere un effetto collaterale del cibo che assumono.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook