UniversONline.it

Aglio: un antibiotico naturale - Aglio, olio e peperoncino, tre alimenti della dieta mediterranea che fanno bene alla salute

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Aglio: un antibiotico naturale

Aglio: un antibiotico naturale

Aglio, olio e peperoncino, tre alimenti della dieta mediterranea che fanno bene alla salute. L'olio extravergine d'oliva previene le malattie cardiovascolari e cardiache, riduce la presenza di colesterolo cattivo ed aumenta la percentuale di quello buono. Il peperoncino e l'aglio hanno anch'essi diverse proprietà, tra le tante ricordiamo quelle antibiotiche, antibatteriche e antiossidanti. Un recente studio ha aggiunto nuove informazioni sulle proprietà dell'aglio relative agli effetti antibiotici (Garlic counteracts virulent bacteria - Febbraio 2014).

Che l'aglio possedesse delle proprietà antisettiche e antibatteriche era già noto, il nuovo studio, condotto da Tim Holm Jakobsen dell'Università di Copenhagen, ha però fato luce sull'elemento che fornisce tali caratteristiche: l'ajoene. Jakobsen spiega che l'azione combinata dell'ajoene con gli antibiotici attualmente in commercio potrebbe essere in grado di neutralizzare più del 90 percento delle colonie batteriche pericolose, un'azione sinergica particolarmente utile in quei casi di batteri resistenti.

In base ai dati raccolti in questo nuovo studio, l'ajoene potrebbe essere l'elemento chiave per contrastare il fenomeno dell'antibiotico-resistenza. La sostanza contenuta nell'aglio riesce infatti a interferire nel sistema di comunicazione dei batteri. I batteri resistenti, una volta dentro l'organismo, secernono una tossina chiamata ramnolipide che si occupa della distruzione dei globuli bianchi (le cellule del sistema immunitario che hanno il compito di difendere l'organismo), di conseguenza i batteri si riproducono indisturbati e l'infezione si espande. Nei test si è visto che l'ajoene riesce a paralizzare il sistema di comunicazione dei batteri bloccando di conseguenza la proliferazione.

Per poter usufruire di questo aiuto nei confronti dei batteri resistenti bisognerebbe però mangiare l'equivalente di 50 spicchi al giorno, decisamente troppi anche per gli amanti dell'aglio. Quantitativi moderati fanno comunque bene alla salute ma per quanto riguarda la lotta all'antibiotico resistenza bisognerà mettere a punto un estratto che possa agire in combinazione con il farmaco antibiotico prescelto per la cura dell'infezione batterica.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook