UniversONline.it

Stress e fumo in gravidanza predispongono al tabagismo - Fumare in gravidanza, in concomitanza a situazioni di stress, pu˛ incrementare considerevolmente la probabilitÓ che i figli sviluppino a loro volta una...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Stress e fumo in gravidanza predispongono al tabagismo

Stress e fumo in gravidanza

Fumare in gravidanza, in concomitanza a situazioni di stress, pu˛ incrementare considerevolmente la probabilitÓ che i figli sviluppino a loro volta una dipendenza da nicotina. Questa Ŕ la conclusione di uno studio, condotto presso il Miriam Hospital di Providence (Usa), i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Biological Psychiatry (Prenatal Glucocorticoids and Maternal Smoking During Pregnancy Independently Program Adult Nicotine Dependence in Daughters: A 40-Year Prospective Study - doi: 10 1016 / j biopsych 2013.07.024 - Gennaio 2014).

La dottoressa Laura Stroud, del Centers for Behavioral and Preventive Medicine, spiega che in base ai dati raccolti si Ŕ scoperto che le future mamme che continuano a fumare nel periodo della gravidanza hanno una maggiore probabilitÓ di avere dei figli tabagisti, un rischio che si incrementa particolarmente se oltre al vizio del fumo si vivono anche delle situazioni di stress.

Precedenti ricerche avevano giÓ evidenziato che i soggetti nati da madri che fumavano durante la gravidanza avevano una probabilitÓ maggiore di cadere nel vizio del fumo, le nuove informazioni sembrano quindi confermare tale legame. I dati, frutto di uno studio longitudinale durato 40 anni, evidenziano inoltre che le figlie femmine sono quelle che corrono il rischio maggiore di diventare a loro volta fumatrici.

Laura Stroud spiega che l'esposizione prenatale agli ormoni dello stress materni pu˛ predire la dipendenza dalla nicotina nei figli. Analizzando i dati raccolti si Ŕ rilevato che, in partcolar modo nelle figlie, un'elevata esposizione al cortisolo prenatale e l'esposizione al fumo materno durante la gravidanza erano associati a un aumento dei tassi di dipendenza da nicotina da adulti. Per quanto riguarda i figli maschi non sono stati invece riscontrati dei legami con la dipendenza da nicotina anche nei casi dove vi era un'esposizione elevata all'ormone testosterone.

Il problema del fumo in gravidanza non riguarda per˛ solo la probabilitÓ o meno di "trasmettere" il vizio anche ai figli, ci sono tutta una serie di rischi a cui i piccoli vengono esposti come ad esempio la SIDS (nota anche come sindrome della morte improvvisa o morte in culla). Le donne devono quindi essere consapevoli che se si fuma non si mette a repentaglio solo la propria salute ma anche quella dei figli.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook