UniversONline.it

Troppo zucchero fa male: effetti sulla linea e sul cervello - Si sa che troppo zucchero nella dieta può influire sulla linea, per perdere peso si consiglia infatti di diminuire lo zucchero, molti però sottovalutano gli...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Troppo zucchero fa male: effetti sulla linea e sul cervello

Troppo zucchero fa male

Si sa che troppo zucchero nella dieta può influire sulla linea, per perdere peso si consiglia infatti di diminuire lo zucchero, molti però sottovalutano gli altri effetti negativi che questo alimento potrebbe avere sul nostro organismo. Una eccessiva assunzione di zucchero può favorire l'invecchiamento della pelle, sembrerebbe aumentare il rischio di malattie cardiocoronariche nelle donne, fa aumentare la pressione, ecc., ora un nuovo studio aggiunge un nuovo potenziale effetto collaterale: una diminuzione delle capacità cognitive. Gli ultimi dati sui potenziali effetti negativi dello zucchero arrivano dalla School of medical science della University of New South Wales di Sydney, lo studio è stato pubblicato sulla rivista Brain, behavior and immunity (Short exposure to a diet rich in both fat and sugar or sugar alone impairs place, but not object recognition memory in rats - Doi: 10.1016 / j.bbi.2013.11.016 - Dicembre 2013).

Margaret J. Morris, coordinatrice della ricerca, spiega che i risultati sono frutto di una sperimentazione condotta su di un gruppo di topolini. Per un certo periodo alcuni di essi sono stati alimentati a biscotti, torta e una soluzione di glucosio al 10 per cento (una soluzioni di glucosio in acqua con una concentrazioni del 10%). Sebbene nel resto dell'anno i soggetti avevano un'alimentazione sana, l'eccessiva assunzione di zucchero protratta per qualche giorno lasciava dei segni permanenti. Nello specifico, i topolini sottoposti ad un regime alimentare ricco di zucchero mostravano notevoli difficoltà nel portare a termine azioni che prima compivano con facilità (per esempio trovare alcuni oggetti spostati dagli scienziati in zone separate delle gabbie). Esami più approfonditi hanno inoltre evidenziato un aumento dello stato infiammatorio nell'ippocampo, un'area del cervello addetta alla memoria spaziale.

Anche se i risultati sono frutto di una sperimentazione condotta su un gruppo di topolini, secondo gli esperti i dati di questo studio potrebbero aiutare a comprendere meglio alcuni processi del declino cognitivo umano. Un aspetto che ha sorpreso i ricercato è la velocità con cui si è verificato il deterioramento della memoria in rapporto al consumo di zuccheri. C'è poi un altro fattore da non sottovalutare, i dati raccolti hanno evidenziato che il danno è permanente in quanto anche dopo aver ripreso un'alimentazione sana le capacità cognitive non tornano al livello registrato prima della dieta ricca di zucchero. In attesa che questi effetti siano verificati anche sull'uomo è comunque opportuno ridurre l'assunzione dello zucchero, elemento contenuto non solo in dolci ma anche negli alimenti confezionati.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook