UniversONline.it

Artrite e artrosi: i sintomi si combattono con i broccoli - Dolori e fastidi alle articolazioni, sintomi tipici di artriti e artrosi, si possono prevenire inserendo i broccoli nella dieta

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Artrite e artrosi: i sintomi si combattono con i broccoli

Artrite e artrosi si combattono con i broccoli

Dolori e fastidi alle articolazioni, sintomi tipici di artriti e artrosi, si possono prevenire inserendo i broccoli nella dieta. Le crucifere (della cui famiglia fanno parte i broccoli, i cavoli, ecc.) sono particolarmente ricche di vitamine, sali minerali e fibre; studi precedenti avevano esaltato i benefici nel campo della prevenzione dei tumori ma la lista delle proprietà benefiche ora si allunga, una nuova ricerca ha concluso che possono essere utili anche per prevenire o rallentare lo sviluppo dell'artrite e dell'artrosi. I risultati, frutto di uno studio coordinato dalla dottoressa Rose K Davidson, arrivano dalla University of East Anglia (UEA). La ricerca è stata pubblicata su Arthritis & Rheumatism (Sulforaphane represses matrix-degrading proteases and protects cartilage from destruction in vitro and in vivo - Doi: 10.1002 / art.38133 - Agosto 2013).

Rose Davidson spiega che questo è il primo studio che dimostra gli effetti del sulforafano (sostanza presente in grandi quantità nei broccoli e più in generale in tutte le crucifere) sulla salute delle articolazioni. Il sulforafano aiuta a prevenire il deterioramento delle cartilagini che compongono le articolazioni, esercita quindi un'azione protettiva che aiuta a prevenire i sintomi derivanti da patologie quali artrosi e artrite.

In una prima fase dello studio i ricercatori si sono concentrati su dei modelli murini (animali prodotti artificialmente in laboratorio mediante manipolazione genetica) rilevando che una particolare alimentazione riusciva a prevenire, o per lo meno rallentare, alcune patologie a carico delle articolazioni. Analizzando i risultai si è scoperto che il sulforafano blocca gli enzimi che causano il logoramento delle articolazioni.

Visti i risultati ottenuti nella prima fase, i ricercatori hanno attualmente avviato una seconda fase dello studio dove hanno coinvolto 40 pazienti affetti da osteoartrosi che, dopo lo studio, dovrebbero sottoporsi a un intervento chirurgico alle ginocchia. L'obiettivo della ricerca è quello di verificare se i potenziali benefici portati dall'integrazione delle crucifere nella dieta possono rendere superfluo l'intervento. Metà dei pazienti costituiranno il gruppo di controllo e seguirà la normale dieta quotidiana mentre l'altra metà dovrà consumare almeno 100 g di broccoli al giorno per un periodo di due settimane. Dopo l'operazione i ricercatori esamineranno poi il tessuto rimosso dalle ginocchia dei pazienti per valutarne lo stato.

Gli esperti anticipano che due settimane sono comunque un tempo limitato per pretendere di avere degli effetti rilevanti ma sono comunque sufficienti per valutare le potenzialità di una dieta di questo tipo sulla salute delle articolazioni.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook