UniversONline.it

Camminare fa bene quanto correre - Per abbassare il colesterolo, il rischio di diabete e di pressione alta, camminare fa bene quanto correre, le due attività fisiche danno infatti dei benefici...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Camminare fa bene quanto correre

Camminare fa bene quanto correre

Per abbassare il colesterolo, il rischio di diabete e di pressione alta, camminare fa bene quanto correre, le due attività fisiche danno infatti dei benefici simili. Questa è la conclusione di uno studio, condotto presso il NIH/National Heart, Lung, and Blood Institute, pubblicato sulla rivista Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology (Walking Versus Running for Hypertension, Cholesterol, and Diabetes Mellitus Risk Reduction - doi: 10.1161 / ATVBAHA 112 300878 - Aprile 2013).

Qualche giorno fa abbiamo parlato di uno studio che evidenziava come un'attività fisica giornaliera, breve ma intensa, può dare enormi benefici per l'organismo, in particolare per il cuore. Ora riportiamo i dati di un altro studio che mette a confronto due attività: una intensa come la corsa e una più moderata come la camminata a passo sostenuto. Le due attività sono state scelte perché sono diverse per quanto riguarda l'intensità dell'attività fisica ma uguali per quanto riguarda il gruppo di muscoli e le parti del corpo coinvolte. Le conclusioni dell'indagine, che ha coinvolto più di 33 mila persone che camminano regolarmente e oltre 15 mila amanti della corsa, sono che l'intensità dell'esercizio conta poco, entrambi gli sport hanno infatti dato dei benefici analoghi, almeno per quanto riguarda la riduzione del rischio di determinate patologie come il diabete.

Paul T. Williams, primo autore dello studio, spiega che a differenza di altri studi si è valutato il consumo calorico in base alla distanza percorsa e non al tempo impiegato a percorrere il tragitto. Sfruttando questo metodo di analisi si è osservato che le persone che praticavano lo jogging (una camminata a passo sostenuto) avevano un rischio di ipertensione ridotto del 7,2 per cento contro una riduzione del 4,2 per cento rilevato nelle persone che correvano. Anche per quanto riguarda il colesterolo la camminata a passo sostenuto offriva un vantaggio leggermente maggiore, in questo caso la riduzione era del 7 per cento per chi praticava jogging contro una riduzione del 4,3 per cento dei runners (i corridori). Analizzando le malattie coronariche chi camminava beneficiava di una riduzione del rischio del 9,3 per cento contro un 4,55 per cento di chi correva. Per quanto riguarda invece il rischio di diabete, le due attività sono quasi uguali: la corsa riduce il rischio del 12,3 per cento mentre la camminata lo riduce del 12,1 per cento.

Più volte si è ripetuto di quanto possa fare bene camminare, un'attività fisica alla portata di tutti. I risultati di questo studio evidenziano che la camminata non è da meno della corsa per quanto riguarda i benefici sul cuore, anzi, in certi casi sembrerebbe offrire un beneficio superiore.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook