UniversONline.it

Non dormire rende più brutti - I disturbi del sonno possono avere diversi effetti sull'organismo, fra le tante conseguenze non dormire rende anche più brutti

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Non dormire rende più brutti

Non dormire rende più brutti

I disturbi del sonno possono avere diversi effetti sull'organismo, fra le tante conseguenze non dormire rende anche più brutti. Secondo una recente ricerca gli individui che dormono bene appaiono agli occhi delle altre persone più attraenti. Questa è la conclusione di uno studio condotto presso l'Istituto Karolinska di Stoccolma i cui risultati sono stati pubblicati sul British Medical Journal (Beauty sleep: experimental study on the perceived health and attractiveness of sleep deprived people - Dicembre 2010).

John Axelsson, coordinatore della ricerca, spiega che non dormire, o dormire male, influisce in maniera significativa sull'organismo. Diversi studi hanno dimostrato che il sonno è importante in quanto una carenza di sonno ha effetti negativi sul cervello: peggioramento della reattività agli stimoli, problemi di memoria e di apprendimento. Attraverso questo nuovo studio per la prima volta si è messo in correlazione il sonno con l'aspetto fisico.

Per condurre la ricerca sono stati assoldati 65 volontari ai quali è stato chiesto di giudicare il volto di 23 persone, tra i 18 e i 31 anni, ritratti in due momenti: dopo una note dove avevano riposato bene e dopo una notte dove non avevano dormito abbastanza ore per recuperare le energie. Entrambe le foto sono state scattate tra le 14 e le 15, in una i volontari sono stati ritratti dopo una normale notte di sonno di circa 7/8 ore (un numero di ore sufficienti per un adulto), nell'altra dopo che avevano dormito appena 5 ore nell'arco di 31.

I 65 volontari che dovevano osservare le foto non erano al corrente di quello che era accaduto prima dello scatto della foto, questo per non influenzare il loro giudizio. Inoltre, i 23 soggetti fotografati sono stati ritratti senza trucco e con i capelli sciolti. Al momento del giudizio sono stati giudicati più attraenti i volti dei soggetti ritratti dopo una note di riposo rigenerante.

Secondo John Axelsson i risultati raccolti dimostrano che non dormire porta ad avere un aspetto meno attraente e meno salubre. Inconsciamente gli esseri umani sono sensibili ai segni facciali legati al sonno con potenziali implicazioni sui comportamenti e le decisioni sociali.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook