UniversONline.it

Con la moka o in cialde il caffè può aiutare - Non importa se lo si fa con la moka o lo si prende in cialde, il caffè, se lo si assume in maniera moderata e continuativa, sembrerebbe contribuisca a...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Con la moka o in cialde il caffè può aiutare

Moka, cialde, caffè e diabete

Non importa se lo si fa con la moka o lo si prende in cialde, il caffè, se lo si assume in maniera moderata e continuativa, sembrerebbe contribuisca a ridurre il rischio di diabete. In diversi studi si è notato che le persone che assumono in maniera costante quantità moderate di caffè risultano essere più protette contro il diabete di tipo 2, fino ad ora però non si sono compresi i meccanismi che contribuiscono a ridurre l'incidenza della patologia. Un gruppo di studiosi dell'Istituto nazionale di ricerca sugli alimenti e la nutrizione (Inran), coordinati dalla dottoressa Fausta Natella, ha individuato gli elementi che contribuiscono ad abbassare la glicemia. I risultati dello studio, di prossima pubblicazione su alcune riviste scientifiche, sono stati presentati in anteprima in occasione di una conferenza stampa tenutasi a Milano (Novembre 2010).

I ricercatori spiegano che il caffè, se bevuto dopo i pasti, inibisce alcuni enzimi (alfa-glucosidasi) coinvolti nella digestione dei carboidrati. Nello specifico, alcune sostanze fenoliche contenute nel caffè sembrerebbero avere gli stessi effetti di particolari farmaci anti-diabetogeni. I risultati dello studio sono frutto di due diversi approcci sperimentali: uno bioinformatico (caratterizzato cioè da simulazioni effettuate al computer) e uno in vitro.

Come per altri studi legati al campo alimentare, la dottoressa Fausta Natella evidenzia però che prima di dire a tutti di bere caffè dopo pranzo per prevenire il diabete di tipo 2 occorreranno ulteriori ricerche e sperimentazioni effettuate soprattutto direttamente sull'essere umano. L'unico consiglio dato dalla dottoressa in merito all'assunzione del caffè riguarda il suo abuso, non bisognerebbe infatti superare le 4-5 tazzine al giorno.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook