UniversONline.it

Colesterolo: dieta con cipolle in aiuto del cuore - Se si hanno alti livelli di colesterolo una dieta contenente cipolle rosse potrebbe contribuire a diminuire il colesterolo cattivo (LDL) presente nel sangue

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Colesterolo: dieta con cipolle in aiuto del cuore

Colesterolo dieta

Se si hanno alti livelli di colesterolo una dieta contenente cipolle rosse potrebbe contribuire a diminuire il colesterolo cattivo (LDL) presente nel sangue. Questa è la conclusione di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Chinese University di Hong Kong. I risultati dello studio sono stati riportati in questi giorni sul quotidiano britannico Daily Mail (Ottobre 2010).

Yu Chen Zhen, coordinatore dello studio, spiega che la cipolla rossa, usata comunemente nella cucina mediterranea e in quella indiana, contribuisce a diminuire i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e allo stesso tempo mantiene stabile il colesterolo buono (HDL) che aiuta a proteggere dalle malattie cardiache.

Le conclusioni dei ricercatori sono frutto di uno studio condotto su un gruppo di topolini sottoposto ad una dieta contenente cipolle rosse. Trascorse otto settimane, gli studiosi hanno rilevato che i topolini che seguivano la dieta a base di cipolle rosse presentavano bassi livelli di colesterolo cattivo (LDL). Dall'inizio della dieta il colesterolo LDL era sceso mediamente del 20 per cento, allo stesso tempo non è stata registrata alcuna riduzione del colesterolo HDL (high density lipoprotein - lipoproteine ad alta densità).

Il colesterolo HDL è importante per la saluta perché rimuove l'eccesso di colesterolo dalle cellule e dal sangue e lo trasporta al fegato per l'eliminazione, ha quindi un'azione protettiva nei confronti dei disturbi cardiovascolari. Il colesterolo LDL, al contrario, se presente in quantità eccessive, tende a depositarsi sulle pareti interne delle arterie arrivando a formare delle placche che ostacolano in maniera più o meno importante il flusso sanguigno.

Yu Chen Zhen fa notare che nonostante i numerosi studi condotti sulla cipolla si sa ancora poco su come il suo consumo possa interagire con i geni umani e con le proteine coinvolte nel metabolismo del colesterolo. Anche se si dovranno condurre ulteriori studi, il ricercatore cinese sostiene che un consumo regolare di cipolla rossa non può che fare bene all'organismo.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook