UniversONline.it

Nausea in gravidanza: cause e rimedi - Nei primi mesi di gestazione molte donne soffrono di nausee mattutine che, a dispetto del nome, possono manifestarsi in qualsiasi momento della giornata

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Nausea in gravidanza: cause e rimedi

Nausea in gravidanza: cause e rimedi

Nei primi mesi di gestazione molte donne soffrono in maniera più o meno significativa delle cosiddette nausee mattutine che, a dispetto del nome, possono manifestarsi in qualsiasi momento della giornata. Alcune donne avvertono solo una leggera nausea, altre nausee molto forti con o senza vomiti. Il problema solitamente si attenua o scompare dopo il primo trimestre o comunque nella seconda parte della gravidanza.

Si ipotizza che le cause delle nausee in gravidanza siano molteplici. Principalmente sono dovute ai notevoli cambiamenti ormonali dei primi mesi di gestazione quando l'ormone prodotto dalla placenta (la gonadotropina corionica o HCG), che livella il funzionamento delle gonadi, aumenta.

Chi soffre di nausee mattutine cerca di eliminarle, o quanto meno attenuarle, facendo ricorso a medicinali o metodi naturali tra cui: mangiare cibi a base di zenzero, assumere vitamina B6 o, per citare un metodo oggi molto in voga, con il ricorso all'agopuntura. Tuttavia una recente metaricerca della Dublin City University in Irlanda mostra che non vi siano prove sufficienti per stabilire la reale efficacia di alcuno di questi metodi.

La ricercatrice Anne Matthews ha condotto l'analisi comparativa di 27 trial a cui avevano partecipato 4041 donne in stato interessante che si servivano di diversi rimedi per attenuare le nausee. I risultati di questo studio sono stati pubblicati nel Cochrane Database of Systematic Reviews (Settembre 2010), rivista che esamina i dati delle migliori ricerche in ambito sanitario per determinare l'efficacia delle varie terapie.

Nel presentare i risultati dello studio Matthews ha evidenziato che per quanto riguarda l'uso dell'agopressione o dell'agostimolazione, nei punti ritenuti utili per la riduzione della nausea, i risultati non hanno mostrato benefici reali nelle donne gravide. Lo stesso vale per l'agopuntura tradizionale. Anche l'assunzione di cibi con lo zenzero, vitamina B6 e farmaci contro la nausea non ha prodotto risultati soddisfacenti.

Detto questo, molti esperti come il ginecologo Richard Frieder, dell'UCLA Medical Center and Orthopaedic Hospital di Santa Monica (California), ritengono che anche se non ci sono prove scientifiche sufficienti per avvalorare l'efficacia di questi metodi molte donne ne ricavano dei benefici.

Il dottor Frieder, ad esempio, suggerisce alle sue pazienti di mangiare prodotti a base di zenzero, fare dei piccoli pasti ogni due ore e bere almeno tre litri al giorno di bevande zuccherate o salate perché ritiene che rimanere idratate e nutrite aiuta ad attenuare il sintomo delle nausee.

Nei casi più gravi, peraltro molto rari, in cui la donna non riesce a trattenere i liquidi (iperemesi gravidica) e risulta quindi affetta da grave disidratazione, è necessario il ricovero ospedaliero.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook