UniversONline.it

Pasta olio e aglio per abbassare la pressione - La salute comincia a tavola, un piato di pasta con olio e aglio non è solo un primo veloce da preparare ma aiuta anche ad abbassare la pressione

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Pasta olio e aglio per abbassare la pressione

Aglio per abbassare la pressione

La salute comincia a tavola, un piato di pasta con olio e aglio non è solo un primo veloce da preparare ma aiuta anche ad abbassare la pressione. Un nuovo studio, condotto presso l'Università di Adelaide (Australia), evidenzia ancora una volta i benefici dell'aglio. I ricercatori spiegano però che ci sono delle differenze e il migliore per la pressione sanguigna è l'aglio invecchiato. I risultati dello studio sono stati pubblicati qualche settimana fa su Maturitas (Aged garlic extract lowers blood pressure in patients with uncontrolled hypertension: a randomised controlled trial - Giugno 2010).

Per molti medici l'aglio è un prezioso alleato per la nostra salute: può essere utilizzato come antibiotico naturale, è indicato per le persone ipertese, abbassa la glicemia, il colesterolo e i trigliceridi, è un antifungino per la Candida, vermifugo, inoltre è utile nell'arteriosclerosi, nei disturbi epatici e della cistifellea. Lo studio condotto dai ricercatori australiani si è concentrato sugli effetti dell'aglio sulla pressione arteriosa.

La dottoressa Karin Ried, coordinatrice dello studio, spiega che le conclusioni sono frutto di uno studio condotto su 50 anziani affetti da ipertensione. I volontari sono stati divisi in due gruppi, una parte di loro per 12 settimane doveva integrare nella propria dieta dell'aglio secco mentre agli altri è stato fornito un placebo. Trascorsi i tre mesi tutti i volontari sono stati sottoposti ad analisi cliniche. I risultati sono stati molto interessanti, i volontari che avevano integrato l'aglio invecchiato presentavano una pressione arteriosa sistolica media di 10.2mmHg inferiore rispetto al gruppo di controllo (i volontari che avevano assunto il placebo).

Attraverso questo studio i ricercatori volevano valutare gli effettivi benefici attribuiti dalla medicina popolare all'aglio, secondo la dottoressa Reid la prova è stata superata ma con alcune riserve. Il supplemento di aglio ha ridotto la pressione del sangue sotto la soglia di ipertensione, tuttavia, per massimizzare gli effetti bisogna consumare aglio invecchiato. Gli esperti spiegano che l'aglio in polvere ha degli effetti più blandi, questo perché rispetto all'aglio invecchiato è meno stabile e non è semplice quantificare la dose che si sta assumendo. L'aglio invecchiato è preparato con un processo speciale che ne preserva le proprietà, al contrario, l'olio d'aglio non contiene il principio attivo ed è quindi inefficace contro l'ipertensione.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook